Logo

Tar Lazio: 'Concessione sala bingo sospesa, nessuna urgenza'

Il Tar Lazio respinge ricorso contro la sospensione della concessione di una sala bingo di Riccione per un concorso a premi irregolare.

 


"Nella specie, non sussistono le condizioni per disporre l’accoglimento dell’istanza anzidetta nelle more della celebrazione della camera di consiglio".

Con questa motivazione il Tar Lazio ha respinto il ricorso di una società di gioco contro l'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli per la nota avente ad oggetto “Concessione bingo – Sala bingo in Riccione – Contestazioni ed avvio procedimento sanzionatorio” con la quale "ha intimato l’immediata interruzione del concorso a premi 'Gioca e parti in A1' svolto nella sala bingo della ricorrente ed ha avviato il procedimento volto alla irrogazione della sanzione e alla sospensione della concessione".

Secondo i Monopoli di Stato il concorso a premi 'Gioca e Parti in A1' sarebbe riservato solo ai vincitori del gioco del bingo e per tale motivo sarebbe irregolare.


I giudici hanno fissato per la trattazione collegiale la camera di consiglio del 22 novembre 2017.

 

© Copyright 2017 GiocoNews.it powered by GNMedia s.r.l. P.iva 01419700552. Tutti i diritti riservati.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.