Logo

L'ordinanza del Cds su interdittiva antimafia a società di gioco

Il Consiglio di Stato conferma l'interdittiva antimafia ad una società di gioco per il rischio di infiltrazione mafiosa 'più probabile che non'.

Il Consiglio di Stato ha respinto l’appello cautelare di una società di gioco contro Ministero dell’Interno, Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, Prefettura Ufficio Territoriale del Governo di Ravenna, Unione dei Comuni della Bassa Romagna Servizio Suap, Unione dei Comuni della Romagna Faentina, Camera di Commercio di Ravenna Ufficio Registro Imprese e Artigianato per la riforma dell’ordinanza cautelare del Tar Emilia Romagna concernente l’informazione antimafia ad effetto interdittivo.


Per leggere l'ordinanza clicca qui. (Il contenuto è visibile solo agli utenti registrati. Per scaricarlo è necessario registrarsi al sito, è semplice e gratuito, per farlo puoi cliccare qui. O, in alternativa, si può accedere direttamente attraverso il proprio profilo Linkedin, Facebook, Twitter o Google). 

 

© Copyright 2017 GiocoNews.it powered by GNMedia s.r.l. P.iva 01419700552. Tutti i diritti riservati.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.