Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

L'ordinanza del Cds su limiti al gioco di Cagliari

  • Scritto da Redazione

Il Consiglio di Stato respinge l'appello di una società contro l'ordinanza del Comune di Cagliari che ha fissato un distanziometro di 500 metri per le attività di gioco.

 

Il Consiglio di Stato ha bocciato l'appello di una società di gioco contro il Comune di Cagliari, per la riforma dell'ordinanza cautelare del Tar Sardegna che ha respinto l'istanza di sospensione del provvedimento del Dirigente del Servizio Suape con il quale è stata disposta la cessazione immediata dell'attività di sala giochi “in quanto viola il disposto di cui alla lettera D) dell'ordinanza sindacale n. 15 del 4.05.2017 confermata dall'ordinanza sindacale n. 39 del 25.07.2017, in quanto non rispetta il limite stabilito della distanza minima di 500 (cinquecento) metri dai luoghi sensibili di cui all'art. 7 D.L. 158/2012 convertito nella L. 189/2012 quali: istituti scolastici di ogni genere e grado, strutture sanitarie ed ospedaliere, luoghi di culto”; dell'ordinanza del sindaco del Comune di Cagliari n. 15 del 4 maggio 2017 nella parte in cui ha imposto distanze minime dai luoghi sensibili delle sale da gioco e degli esercizi nei quali sono istallate “le apparecchiature da gioco lecite”, nonché dell'ordinanza del sindaco del Comune di Cagliari n. 39 del 25 luglio 2017 con la quale è stata asseritamente confermata l'ordinanza n. 15 del 4 maggio 2017, nella parte in cui ha confermato la distanza minima di 500 metri dai luoghi sensibili per l'apertura di nuove sale da gioco.


Per leggere l'ordinanza clicca qui. (Il contenuto è visibile solo agli utenti registrati. Per scaricarlo è necessario registrarsi al sito, è semplice e gratuito, per farlo puoi cliccare qui. O, in alternativa, si può accedere direttamente attraverso il proprio profilo Linkedin, Facebook, Twitter o Google). 

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.