gioconews_player
gioconews_poker
gioconews_casino
seguici su
gioconews_player
gioconews_player
youtube
Google plus
Linkedin
Vimeo
Vimeo

Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it

Gdf e gioco: i dati 2016 dei comandi regionali e provinciali

Tutti i dati del contrasto al gioco illegale dei comandi provinciali e regionali della Guardia di Finanza. 

Continuano i controlli della Guardia di Finanza nel 2016 contro il gioco illegale. Nel consutivo dei risultati operativi del 2016, in Trentino Alto Adige la Gdf di Trento segnala che su 59 interventi effettuati presso sale giochi e centri di scommesse, riscontrate irregolarità nel 63 percento dei casi. Verbalizzati 60 soggetti e sequestrati 3 apparecchi automatici da gioco e 12 postazioni di raccolta di scommesse clandestine (totem).

Il comando provinciale di Matera segnala che su 17 interventi effettuati presso sale giochi e centri di scommesse, riscontrate irregolarità nel 47 percento dei casi. Verbalizzati 13 soggetti e sequestrati 12 apparecchi automatici da gioco.
Nei giorni 15 e 16 marzo 2017, il Comando Regionale Puglia ha disposto l’esecuzione di un piano straordinario di interventi finalizzato a prevenire e reprimere il fenomeno del gioco illegale e delle scommesse clandestine ed altre correlate forme di illegalità. Il piano di interventi disposto dal Comando Regionale Puglia si colloca nell’ambito della missione Istituzionale finalizzata alla tutela del bilancio pubblico, mediante la salvaguardia degli interessi erariali connessi al monopolio fiscale sui giochi, concorsi, pronostici e scommesse, attuato attraverso una estesa attività di vigilanza per la prevenzione, l’individuazione e il contrasto degli illeciti penali e amministrativi contemplati dalle norme di settore. L’operazione ha registrato l’esecuzione di ben 169 interventi, di cui 28 irregolari (il 17 percento), nel corso dei quali sono stati sequestrate complessivamente 39 apparecchiature elettroniche, tra terminali informatici (totem) e personal computer, con la verbalizzazione di 37 soggetti, di cui 26 denunciati all’A.G. in quanto responsabili di violazioni costituenti reato. L’attività posta in essere dalla Guardia di Finanza nello specifico settore si sostanzia, in primo luogo, in interventi ispettivi nei confronti dei soggetti abilitati alla raccolta delle giocate, per accertare l’esatto versamento dell’imposta unica sui concorsi pronostici/scommesse e delle altre forme di prelievo erariale vigenti, nonché l’osservanza delle norme amministrative e di settore. Analoga attenzione è poi rivolta all’illecita raccolta delle scommesse ed all’organizzazione abusiva di gare e di giochi da parte di operatori non autorizzati, i quali, oltre alla concorrenza sleale nei confronti delle attività regolarmente amministrate, determinano una contrazione del gettito erariale derivante dal monopolio fiscale su giochi e scommesse. Dall’inizio dell’anno, i dipendenti Reparti operativi impiegati nel settore hanno effettuato 202 controlli su tutto il territorio regionale, rilevando 55 irregolarità, con la verbalizzazione di 97 soggetti, di cui 34 denunciati all’A.G..
In totale nel 2016 in Puglia, su 535 interventi effettuati presso sale giochi e centri di scommesse sono state riscontrate irregolarità nel 39 percento dei casi. Verbalizzati 555 soggetti e sequestrati 80 apparecchi automatici da gioco. Complessivamente sono stati 61.000 gli interventi di polizia economica e finanziaria e sono stati  sottratti alla criminalità organizzata beni per 140 milioni di euro.
Ancora, in provincia di Foggia, nel 2016, su 81 interventi effettuati presso sale giochi e centri di scommesse, sono state riscontrate irregolarità nel 63 percento dei casi. Verbalizzati 81 soggetti e sequestrati 8 apparecchi automatici da gioco.
Quanto alla Campania, nel 2016, sono state rilevate 200 irregolarità nel corso degli interventi effettuati dalla Guardia di Finanza presso sale giochi e centri di scommesse. In tale ambito, sono stati sequestrati 4 locali adibiti alla raccolta di scommesse clandestine e 38 apparecchi automatici da gioco.
In Piemonte, invece, nel corso del 2016 sono stati effettuati 276 interventi, di cui 78 con esito irregolare, sono stati verbalizzati 284 soggetti e riscontrate 78 violazioni. Nel quadro dell’azione diretta al contrasto dei fenomeni di abusivismo e di illegalità che interessano il mercato dei giochi e delle scommesse l’attività dei Reparti piemontesi si è sviluppata attraverso indagini di polizia giudiziaria per la scoperta delle condotte fraudolente più gravi e complesse nonché mediante controlli di natura amministrativa, svolti anche nel più ampio quadro di “piani coordinati di intervento”, in collaborazione con l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Nel corso del 2016 la Guardia di Finanza ha anche sequestrato 49 apparecchi e congegni da divertimento e intrattenimento, 10 personal computer e 18 mila euro in contanti.
In provincia di Gorizia, invece, su 14 interventi effettuati presso sale giochi e centri di scommesse, sono state riscontrate quattro violazioni e denunciati tre soggetti. Nell’ambito delle operazioni sono state inoltre sequestrati due cosiddetti “totem”, apparecchi da gioco illegali.
 
Share

Registrati con Facebook-Twitter-G+

© Copyright 2012 GiocoNews.it powered by GNMedia s.r.l. P.iva 01419700552, Tutti i diritti riservati

Login|Register or Registrati

LOG IN

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.