Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Griffiths: 'Gioco, gli antidoti alla moltiplicazione dell'offerta'

  • Scritto da Anna Maria Rengo

Mark Griffiths, psicologo, direttore della International Gaming Research Unit dell'Università di Nottingham (Regno Unito), evidenzia gli strumenti per promuovere il gioco responsabile.

Finora c'è stata poca valutazione degli strumenti di gioco responsabile”. Questo il parere di Mark Griffiths, psicologo, direttore della International Gaming Research Unit dell'Università di Nottingham (Regno Unito) e uno dei massimi esperti in materia a livello europeo. “Gli strumenti che oggi sono ampiamente utilizzati dagli operatori di gioco più socialmente responsabili includono strumenti di impostazione del limite (che consentono alle persone di impostare i loro limiti di tempo e di denaro sul gioco d'azzardo), feedback personalizzati (dove gli strumenti di monitoraggio del comportamento ne forniscono di personalizzati basati sul comportamento reale di gioco in tempo reale), strumenti di auto-esclusione (in modo che i giocatori possano sospendere il loro gioco per un giorno, una settimana, un mese o più) e messaggi popup (dove i popup si verificano durante la sessione di gioco e dicono ai giocatori quanto tempo e/o soldi hanno speso giocando in quella sessione). Personalmente penso che l'impostazione dei limiti e il ricevere risposte personalizzate siano gli strumenti più efficaci di gioco responsabile per aiutare i giocatori a giocare in modo più responsabile”.

L'Italia ha conosciuto nell'ultimo decennio una massiccia espansione del gioco regolamentato. Esiste una correlazione diretta tra l'espansione dell'offerta e l'aumentare di problematiche legate al gioco patologico, o ci sono anche altre varianti che intervengono?

“C'è una correlazione generale ma non è proporzionale e può essere minimizzata se la giurisdizione mette in atto un'infrastruttura socialmente responsabile pur deregolando e liberalizzando il gioco. In breve, se le giurisdizioni promuovono iniziative di gioco responsabile in contemporanea con l'espansione di un gioco d'azzardo (ad esempio, annunci pubblicitari televisivi che mostrano i potenziali lati negativi del gioco d'azzardo, fornendo informazioni che facilitano il processo decisionale informato, creando servizi di supporto di auto al gioco, avendo eventi di 'settimana di gioco responsabile' ecc. ), la ricerca ha dimostrato che i tassi del problema di gioco possono essere stabilizzati (ma il gioco problematico non è mai stato eliminato totalmente)”. 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.