Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Screpanti (Gdf): 'Antiriciclaggio, graduale applicazione norme'

  • Scritto da Sara Michelucci

Il generale della Guardia di Finanza, Stefano Screpanti, annuncia circolare sul riciclaggio per il settore del gioco e applicazione graduale delle norme.

 

Roma - "A breve sarà emanata una circolare sul tema riciclaggio che riguarderà proprio il settore del gioco. Quello di cui parliamo è un mattone di un muro abbastanza solido che il legislatore nazionale negli anni ha tirato su. Nell'applicare la nuova normativa, si tiene conto che nel nostro Paese ci sono una serie di presidi molto importanti. Il legislatore ben ha colto il fatto che il sistema tutto sommato ha funzionato se calibrato poi con gli altri elementi".


Lo sottolinea Stefano Screpanti, generale della Guardia di Finanza, nel corso della presentazione del volume “Giochi, scommesse e normativa antiriciclaggio”, a Roma oggi, 24 ottobre. Il testo, di cui è stata pubblicata la seconda edizione da Filodiritto Editore in collaborazione con LexGiochi e vede la firma di Marcello Presilla e Maurizio Arena, è stato aggiornato dopo le modifiche legislative a seguito della IV direttiva della Ue in materia di antiriciclaggio.

 

"Si è preso atto di dare maggiore attenzione a quelle segnalazioni di operazioni sospette in odore di criminalità organizzata o di terrosrismo. Per questo è stata rafforzata l'azione della Direzione nazionale antimafia e antiterrorismo. Il tutto con l'aiuto della Guardia di finanza e dell'Unità di Informazione Finanziaria della Banca d'Italia. Per il mondo del gioco la grande novità è il coinvolgimento della rete, distributori ed esercenti che hanno una funzione strumentale rispetto al concessionario essendo presidi sul territorio. Gli adempimenti introdotti dal legislatore in tal senso rappresentano una misura equilbrata e accettabile", dice ancora Screpanti.
 

"La Guardia di Finanza agisce con poteri fiscali per accertare l'osservanza delle disposizioni da parte di esercente e distributori verbalizzando anche il concessionario, chiamato ad un'azione di vigilanza. A breve saranno avviati controlli mirati, tenendo presenti le difficoltà degli operatori di settore, ma anche della loro buona volontà di adeguarsi alle nuove norme. E' ragionevole infatti pensare a una graduale applicazione delle novità normative. L'applicazione della normativa da parte della Guardia di Finanza avverrà in maniera equilibrata e mi aspetto la massima collaborazione degli operatori", conclude il generale.
 
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.