Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Snaitech: utile netto di 4,8 milioni in nove mesi

  • Scritto da Redazione

Utile netto nei 9 mesi a 4,8 milioni di euro per Snaitech con una Ebitda a 85,9 milioni e forte crescita della raccolta online.

Il Consiglio di Amministrazione di Snaitech Spa ha approvato il resoconto intermedio di gestione al 30 settembre 2017 del Gruppo, che riporta ricavi per 639,3 milioni di euro, un Ebitda pari a 85,9 milioni di euro, un Ebit di 42,3 milioni ed un Risultato Netto positivo per 4,8 milioni di euro. Di seguito i principali dati e indicatori del Bilancio Consolidato.

 

Il business di Snaitech nei primi nove mesi 2017 è stato caratterizzato dagli sviluppi e dagli eventi di seguito rappresentati: raccolta complessiva pari a 7.678 milioni di euro, con dinamiche particolarmente positive registrate nel settore online, sia nel comparto delle scommesse online (+37,5 percento) sia in quello dei giochi online (+27,5 percento); integrazione con il gruppo Cogemat completata con successo con il raggiungimento di importanti miglioramenti ed efficienze operative per il gruppo Snaitech; prosecuzione del processo di outsourcing dei negozi Snai Rete Italia (“Sri”); avviato il processo di rinnovo tecnologico dei punti vendita SNAI attraverso il lancio delle soluzioni Smart Technology.

Nei primi nove mesi 2017 la raccolta complessiva del Gruppo è stata pari a 7,7 miliardi di euro, in flessione dell’1,1 percento rispetto ai 7,8 miliardi di euro raggiunti nel pari periodo 2016.

La rete di accettazione scommesse sportive di Snaitech si caratterizza per la diffusione capillare sul territorio italiano ed è composta al 30 settembre 2017 da 1.607 punti gioco attivi (700 negozi e 907 corner). Snaitech si conferma leader di mercato del betting fisico con una quota di mercato complessiva alla stessa data pari al 19,2 percento. In particolare, Snaitech ha una market share del 17,4 percento nelle scommesse sportive, del 38,7 percento nel segmento dei giochi a base ippica e del 17,8 percento nelle scommesse su eventi virtuali.

Nel comparto delle scommesse sportive la raccolta totale del Gruppo sul canale fisico nei primi mesi del 2017 ha registrato una crescita dell’1,6 percento passando da 528 milioni di euro nel 2016 a 537 milioni di euro nel 2017, incremento dovuto alle attività di ottimizzazione della rete e di prodotto.
I primi nove mesi del 2017 hanno registrato un payout sulle scommesse sportive pari all’84 percento rispetto all’82 percento dell’analogo periodo del 2016.
Calano rispetto al 2016 le scommesse a base ippica (139 milioni di euro, -12,2% rispetto al 2016) e quelle sugli eventi virtuali (189 milioni di euro, -10,7 percento rispetto al 2016). Da segnalare l’inversione di tendenza per le scommesse su eventi virtuali, per le quali nel corso del terzo trimestre si è registrata una crescita di oltre 1 percento rispetto al pari periodo del 2016.

Nel comparto delle gaming machines, Snaitech è il secondo operatore di mercato con una quota di mercato del 14,5 percento. Il Gruppo, al 30 settembre 2017, ha in carico n. 59.732 nulla osta di esercizio Awp in circa 14.972 esercizi sul territorio ed è titolare di 10.378 diritti per l’esercizio della raccolta mediante Vlt di cui n. 9.924 apparecchi attivi in 1.240 locali.

I volumi di raccolta del Gruppo nel comparto delle gaming machine sono complessivamente in calo rispetto a quelli dell’anno precedente, passando da 5.547 milioni di euro a 5.280 milioni di euro (-4,8 percento). Tale risultato è da imputarsi principalmente all’inasprimento delle normative territoriali sulle distanze e sugli orari e per le AWP all’abbassamento del livello minimo di payout da 74 percento a 70 percento avvenuto nel corso del 2016. In dettaglio, le Vlt nei primi nove mesi hanno raccolto 2.561 milioni di euro (-2,5 percento rispetto al 2016) e le Awp 2.718 milioni di euro (-6,9 percento rispetto al 2016). Con la progressiva riduzione dell’effetto payout, nel corso del terzo trimestre si è assistito ad una sostanziale stabilizzazione della raccolta Awp che si è riportata a livelli prossimi a quelli realizzati nel 2016.

Nel corso del 2017 è proseguita con successo l’attività di sviluppo e valorizzazione delle piattaforme digitali: il Gruppo nel segmento online, rappresentato da scommesse e games (bingo, giochi di carte in modalità torneo e cash, giochi da casinò e slot online), ha raccolto nel corso dei primi nove mesi del 2017 1.144 milioni di euro contro i 879 milioni di euro del 2016 (+30,1 percento). La crescita della raccolta, sia nel comparto delle scommesse (+37,5 percento) sia in quello dei games (+27,5 percento), è prevalentemente riconducibile all’ampliamento della gamma dei prodotti offerti e all’attività di cross-selling sul canale fisico.
La quota di mercato su questo segmento, pur in presenza di una crescente pressione competitiva, è pari al 6,2 percento.
Nei primi nove mesi del 2017 le scommesse online hanno registrato un payout pari al 88,1 percento rispetto all’86,4 percento del pari periodo 2016.

I ricavi totali di Gruppo mostrano una contrazione del 3,4 percento, passando da 662,1 milioni del 2016 a 639,3 milioni di euro nel 2017, da attribuirsi principalmente ad un più elevato livello di payout sulle scommesse sportive ed all’incremento del Preu sulle gaming machines a partire da aprile 2017, parzialmente compensato dalla crescita dei giochi e delle scommesse on line e dal positivo effetto sui ricavi del minor payout medio delle Awp.

L’Ebitda dei primi nove mesi del 2017 è pari a 85,9 milioni di euro, registrando una flessione del 12,0 percento rispetto al pari periodo del 2016. Tale risultato è prevalentemente riconducibile ai seguenti fattori che hanno negativamente influenzato la performace: il payout sfavorevole registrato dalle scommesse sportive,  la performance delle Vlt e delle scommesse su eventi virtuali, l’incremento della tassazione (Preu) sulle gaming machines.
Tali effetti sono stati parzialmente compensati dalla buona performance registrata dal segmento online e dalla consuntivazione di importanti sinergie derivanti dall’integrazione con il gruppo Cogemat e dall’outsourcing dei negozi di Snai Rete Italia.
Nel corso degli ultimi mesi del 2017, la Società ha attuato alcune azioni finalizzate a recuperare marginalità e a compensare almeno parzialmente gli effetti determinati dal recente incremento del Preu. In particolare: è stato intrapreso (nel mese di giugno) un progetto di asset management sul parco Vlt installato, è stato avviato il processo di riduzione del payout delle Vlt, è stato completato il deploy delle nuove funzionalità di gioco virtual e attivato l’iter per la certificazione di una seconda piattaforma di gioco.
Al netto dell’incremento della tassazione per Awp e Vlt, l’Ebitda del terzo trimestre 2017 registrerebbe una crescita di 2,4 milioni di euro (+8 percento) rispetto al pari periodo del 2016.
L’Ebit del Gruppo al 30 settembre 2017 è positivo per 42,3 milioni di euro rispetto ai 49,2 milioni di euro registrati nei primi nove mesi del precedente esercizio. Il risultato ante imposte, positivo per 11,5 milioni di euro, registra uno scostamento positivo di 4,9 milioni di euro rispetto al dato 2016, riconducibile ad un risultato operativo inferiore più che controbilanciato da un minor valore degli ammortamenti e da una significativa riduzione degli oneri finanziari frutto dell’emissione a novembre 2016 di nuovi prestiti obbligazionari a condizioni finanziarie favorevoli rispetto al preesistente debito.
Il risultato netto è positivo 4,8 milioni di euro, in miglioramento di 12,4 milioni di euro rispetto al risultato del pari periodo 2016.
L’indebitamento finanziario netto (Pfn) del gruppo Snaitech al 30 settembre 2017 è pari a 456,2 milioni di euro, in miglioramento di 24,7 milioni rispetto al 31 dicembre 2016.
Le linee guida del Piano Industriale 2017-2019, approvato nel mese di aprile 2017 dal CdA di Snaitech, prevedono: il focus sullo sviluppo del segmento online, grazie all’introduzione di nuovi prodotti, all’evoluzione dei servizi offerti e all’attività di cross–selling su rete fisica; il rinnovo dei diritti Scommesse e l’update tecnologico della rete di agenzie attraverso la progressiva introduzione di nuovi terminali di gioco evoluti; l’evoluzione e l’estensione delle piattaforme Vlt offerte alla rete distributiva nel segmento gaming machines ed una mirata selezione dei contenuti di gioco e dei partner Awp sul territorio; il proseguimento della strategia di outsourcing in corso sulla rete di negozi Sri; il completamento entro il primo semestre 2018 del piano di sinergie post integrazione con Cogemat; operazioni di integrazione verticale grazie ad acquisizioni “bolt on”.
Gli obiettivi indicati nel Piano Industriale sono: break-even sull’utile netto già nell’esercizio 2017 crescita media della raccolta superiore al 4 percento nel triennio 2017-2019 rapporto di indebitamento (Posizione Finanziaria Netta/Ebitda) pari a 2,0x a fine piano.
Successivamente all’approvazione del Piano Industriale, sono emerse due novità regolatorie nel settore dei Giochi: il Decreto Legge n. 50 del 24 aprile 2017 che ha incrementato il prelievo erariale unico (“Preu”) dal 17,5 percento al 19 percento per le Awp e 5,5 percento al 6 percento per le Vlt;  la legge n.96 del 21 giugno 2017 che, oltre a confermare le disposizioni previste dal Decreto del 24 aprile, ha definito la tempistica in base alla quale dovrà essere attuata la riduzione del 30 per cento del numero dei nulla osta di esercizio degli apparecchi new slot (Awp), prevista dalla Legge di Stabilità 2016. Nello specifico entro il 31 dicembre 2017 i nulla osta nazionali non potranno essere superiori a 345 mila; entro il 30 aprile 2018 non potranno essere superiori a 265mila.
Alla luce delle sopracitate novità, la Società ha annunciato in data 4 agosto 2017 un aggiornamento dei target di piano con la previsione di una riduzione del tasso medio di crescita della raccolta al 3,1 percento e un innalzamento del rapporto di indebitamento a 2,4x a fine piano. Si conferma invece l’obiettivo di break-even sull’utile netto 2017.
Relativamente alla raccolta delle scommesse sportive, si segnala che la raccolta di Snaitech nel mese di ottobre è risultata complessivamente pari a circa 113,5 milioni di euro, in crescita del 12 percento rispetto al medesimo mese 2016. Il payout delle scommesse sportive nel mese di ottobre è stato pari 78,7 percento, in netto miglioramento rispetto all’83,8 percento dell’ottobre 2016.
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.