Logo

Il 2018 del gaming, tra America, Giappone e Asia: Europa lavora sul marketing

La società di consulenza specializzata Spectrum Gaming Group individua le tendenze dell'industria del gioco a livello globale per il 2018.

 

Il 2018 si preannuncia come uno degli anni più interessanti in assoluto nella storia del gaming a livello mondiale. È quanto emerge dallo studio condotto da Spectrum Gaming Group, una società indipendente di servizi professionali e indagini specializzata nel settore, che ha sviluppato il suo quattordicesimo report annuale sulle tendenze più importanti che l'industria mondiale del gioco dovrà monitorare nel 2018.
"Di tutti gli anni in cui Spectrum ha studiato le tendenze del settore, il 2018 è pronto a rivelarsi come il più significativo in quanto i cambiamenti politici, tecnologici, demografici e normativi nei mercati di tutto il mondo sembrano convergere", commenta il direttore generale di Spectrum, Michael Pollock.

Spectrum, insieme alle sue consociate, Spectrum Asia, con sede a Bangkok, e Spectrum Gaming Capital, con sede a New York City, delinea le seguenti tendence come i punti chiave per il 2018, in ordine di importanza:
- Attraverso l'azione legislativa e/o giudiziaria su più Stati e tribù in tutti gli Stati Uniti, si cercherà il modo di legalizzare le scommesse sportive e l'iGaming, mentre seguiranno lotte politiche tra coloro che cercano il controllo federale delle scommesse sportive contro coloro che cercano di mantenere tutte le forme di gioco nell'ambito dei governi statali e tribali.
- Dopo un decennio di dibattiti e opportunità mancate, il mondo dei casinò in Giappone dovrebbe essere legalizzato nel 2018. E' quindi prevista una battaglia nei seguenti uno/due anni tra operatori internazionali e corporazioni nazionali per ottenere una delle tre licenze previste dalla legge locale.
- Come previsto da Spectrum ,lo scorso anno Macao ha generato un Ggr (Gaming gross revenue, fatturato lordo del gioco, Ndr) molto più forte su tutta la linea (16,7 miliardi di dollari, ovvero una crescita del 15 percento su base annua entro la prima metà del 2017). Tuttavia, dal momento che la repressione della corruzione in Cina continua nel suo sesto anno di attività, mentre sono previste nuove aperture per il 2018, ci sono ancora sfide da affrontare per il mercato.
- Gli operatori di gioco si concentreranno sulle opportunità di legalizzazione nella giurisdizione critica del Brasile, in quanto potrebbero essere autorizzati fino a 35 casinò secondo la nuova legislazione.
- Il gioco basato sull'abilità aumenterà, con nuove offerte di prodotti sia da parte dei fornitori di attrezzature tradizionali che dei leader basati sulle competenze Gamblit e GameCo.
- Gli Stati Uniti affermano che i casinò già legalizzati tenteranno vari modi per bloccare i deficit di bilancio, inclusa l'aggiunta di gioco al dettaglio, cioè dispositivi di gioco elettronici in stabilimenti e stazioni di servizio con licenza per alcolici.
- Il gioco online in Europa subirà una maggiore pressione di conformità, portando a un ulteriore consolidamento delle operazioni e dell'offerta, mentre il marketing di affiliazione subirà un controllo più approfondito.
- Una seconda grande ondata di nuove aperture di proprietà (da piccoli resort a località completamente integrate) è prevista in Asia (in particolare Macao, Corea del Sud, Filippine, Cambogia e Vietnam) nel 2018. Spectrum non prevede che il più ampio mercato regionale di gioco subirà una saturazione a causa di questi cambiamenti.
- I mercati emergenti in Africa, in Asia e in alcune parti d'Europa guarderanno al modello di resort integrato come mezzo per accrescere le loro industrie del turismo e generare entrate fiscali.
- Con la sua uscita dalla bancarotta, Caesars Entertainment diventerà una forza rinnovata nell'espansione e nel consolidamento del gioco globale.
© Copyright 2017 GiocoNews.it powered by GNMedia s.r.l. P.iva 01419700552. Tutti i diritti riservati.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.