Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

editoriale

La macchina del fango avvolge anche le Vlt

Che in Italia basti una presunzione di anomalia per suscitare scalpore e indignazione, non è una novità. E lo è ancor meno quando a finire nell'occhio del ciclone è il settore del gioco, da sempre caratterizzato da particolari attenzioni denigratorie da parte della cosiddetta 'opinione pubblica' (altra definizione assai discutibile, specie in questo ambito, visto che, quando si prova a sentire la gente comunque sul tema del gioco, non si ottengono mai giudizi nettamente contrari e neppure ben definiti, segno che la materia interessa assai poco alla cittadinanza).

  • Scritto da Alessio Crisantemi

Un lustro senza nuovi giochi, ma occhio alle slot

Cinque anni senza nuovi giochi. E' la moratoria proposta (e approvata) dalla Commissione Affari sociali della Camera rispetto alla quale si ha l'insolita convergenza di tutte le forze politiche, per una battaglia – quella contro il gioco – evidentemente bipartisan.

  • Scritto da Alessio Crisantemi

Quando l'intrattenimento è vincente

Forse la fiera di Rimini appena andata in archivio non avrà portato al settore le risposte che aspettava, dal punto di vista del confronto istituzionale e delle prospettive di mercato, in una situazione che appare vieppiù ingarbugliata. Quello che è emerso però, e pure in maniera evidente, è il ruolo che ha (e deve avere) ancora oggi l'intrattenimento.

  • Scritto da Alessio Crisantemi

Fermare il declino del gioco pubblico

Non ce ne vorrà il collega Oscar Giannino se ci rifacciamo al suo brand politico per richiamare l'attenzione su un fenomeno di malcostume politico che sta causando il declino del comparto economico e produttivo del gioco pubblico. Basta guardare il trend degli ultimi mesi per capire come i continui rimandi del governo (e in particolare, degli ultimi tre esecutivi che hanno guidato il paese dal 2012 ad oggi) stanno portando alla disfatta il settore. Ma tirandosi dietro, se così sarà, anche il resto del paese in un fallimento politico prima ancora che economico e industriale.

  • Scritto da Alessio Crisantemi

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.