Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Berlino, al via l'Eig: con Gioco News si parla di regolamentazione europea

  • Scritto da Alessio Crisantemi

A Berlino inizia l'Eig Expo, evento di riferimento per il gaming online, con una tavola rotonda sulla regolamentazione dei giochi organizzata da Gioco News.

 

Berlino - Una regolamentazione puntuale e un’adeguata tassazione sono i due elementi alla base di una buona politica di gioco pubblico, costituendo la via gusta per sconfiggere il gioco illegale. Il punto critico, tuttavia, è come raggiungere un equilibrio di questo tipo e, soprattutto, come mantenerlo nel tempo in un contesto in continua e assai rapida evoluzione come quello che caratterizza il comparto del gaming. Per un’autentica sfida che i regolatori dei vari paesi europei si trovano ad affrontare quotidianamente, con qualche caso di successo – come quello rappresentato proprio dall’Italia, con particolare riferimento agli sviluppi normativi che riguardano l’online - e altri episodi meno fortunati, come il caso eclatante della Francia, dove un’eccessiva tassazione è finita per scoraggiare gli investimenti delle imprese finendo così col favorire il gioco illegale, contrariamente ai principi ispiratori della riforma dei giochi.

Ed è proprio su questa sfida affrontata dai regolatori del comparto giochi dei diversi paesi europei che si concentra l’attenzione della nuova edizione dell’Eig Expo (Excellence In Gaming): il ciclo di conferenze internazionali (accompagnato da un’area espositiva) di Clarion Events dedicato all’universo del gaming online, che nell'edizione di quest'anno - a via oggi e in programma fino al 20 ottobre a Berlino - ospita una tavola rotonda di alto livello, realizzata da Gioco News, alla quale partecipano i regolatori dei principali mercati europei e di alcuni altri emergenti, allo scopo di ricercare le best practices provenienti dai singoli paesi e portarle a fattore comune. Alla ricerca di quel giusto equilibrio necessario per contrastare il gioco illegale.
 
MERCATI CONSOLIDATI E EMERGENTI - Sono passati soltanto pochi mesi dal seminario promosso da questa testata all'Ice Totally Gaming di Londra: 'The Italy Briefing', dedicato al caso italiano come esempio di successo nella regolamentazione del gioco online. E ora all'EiG di Berlino si torna ad approfondire in maniera ulteriore e più generale la tematica, mettendo a confronto i regolatori dei principali mercati europei. Oltre al caso italiano e al suo modello che ha permesso di far emergere una larga fetta di mercato illegale portando nuovi operatori a investire nel paese (che verrà riproposto guardando agli ultimissimi sviluppi normativi di questi mesi, grazie alla presenza dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli) vengono quindi analizzati i casi di altri paesi rilevanti come Francia, Spagna e l'Isola di Malta. Ma si guarderà anche ai mercati emergenti, come la Danimarca, che ha regolamentato il settore negli ultimi anni con un modello in parte innovativo, o il Portogallo, oggi in fase di lancio.
 
TIRABASSI: 'I TEMI CALDI' - “L'evento di Berlino sarà un momento a dir poco storico per l'industria globale del gaming”, spiega Christian Tirabassi, senior partner di Ficom Leisure, moderatore del dibattito proprio come al seminario di Londra. “Ci sono molti temi caldi di estremo interesse per l'industria del gaming online, a partire dalla liquidità internazionale, per i quali è fondamentale fermarsi a riflettere e valutare lo stato in cui si trovano i vari paesi.. Senza contare le nuove opportunità che si individuano nei singoli mercati e le mutazioni di scenario che possono derivare anche dalla Brexit. Insomma, i contenuti non mancano di certo, e abbiamo di fronte un parterre di relatori decisamente titolato ad affrontarli”.
 
UN PARTERRE DI SPICCO - Se il tema proposto risulta di interesse generale e di grandi ambizioni, ad arricchire ulteriormente l’evento è un parterre di tutto rispetto costituito dai principali responsabili del gaming in Europa. A partire dalla presenza del direttore dell’ufficio online dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, Daria Petralia, per entrare nel vivo delle questioni tecnico-normative legale al mercato dell’online, delineando gli ultimi sviluppi della regolamentazione del nostro paese. In rappresentanza della Francia interviene il presidente dell’Arjel (l’autorità che governa il gioco online) Charles Coppolani; per la Spagna il direttore generale della Direcion generale ordinacion del juego, Carlos Hernandéz Rivera, mentre per l’isola di Malta interviene Corinne Valletta, Head of EU & International Affairs della Malta Gaming Authority. Per l’emergente Portogallo interviene il vice presidente del ‘Turismo de Portugal’ (Departamento de Regulação do Jogo), Teresa Monteiro, oltre alla partecipazione di Jacob Bork Klitgaard, special adviser compliance della Spillemyndigheden, ovvero, la Gambling Authority danese, per raccontare l’esperienza della Danimarca nel settore del gaming. Oltre a Richard Bayliss, Remote Gambling Compliance Manager della britannica Gambling Commission. Per evento di altissimo profilo, senza precedenti a livello internazionale.
 
ROACH: 'VISIONE GLOBALE DEL GAMING' -  “La tavola rotonda di Gioco News a EiG sarà una sessione fantastica”. Non ha dubbi, al riguardo, Curtis Roach, Senior events producer di Clarion Events, organizzatore della manifestazione. “Poiché sempre più mercati iniziano ad aprirsi in Europa, in molti guardano le regioni chiave come Italia, Francia o Spagna come potenziali punti di riferimento per un quadro normativo di base. Questa sessione si rivelerà preziosa per i delegati per avere una visione autentica, dall'interno, delle condizioni dei mercati e come stanno affrontando la sfida mondiale del gioco illegale. È raro vedere cosi tanti regolatori leader in Europa tutti insieme su un palco, un risultato brillante per Eig e per la progressione generale dell'industria globale dell'igaming”. Altro motivo di soddisfazione per il nostro paese e per la nostra industria, sempre più punto di riferimento in Europa, e non solo.
 
NUMERI E ATTESE DI EIG  - L’edizione 2016 di EiG – Excellence in Gaming torna all'Arena di Berlino, in Germania, per il secondo anno consecutivo, dopo un passato itinerante e in seguito al notevole successo della precedente edizione nella stessa location. EiG è il principale evento dedicato al settore di gioco completamente concentrato sul raggiungimento dell’eccellenza nel gaming, organizzato dalla stessa società che gestisce la fiera Ice di Londra. L’evento ospita i decision-maker del mondo dell’iGaming, dei casinò terrestri, dei centri scommesse, gli operatori di lotterie, operatori sociali, le Startup di gioco, oltre ai regolatori, consulenti e molti altri professionisti, su scala globale. Lo scopo di EiG è quello di offrire una piattaforma unica che favorisca e faciliti la creazione di reti e l’apprendimento per l'intero ecosistema dell’ iGaming. Nella precedente edizione EiG ha registrato la presenza di oltre 1.600 professionisti provenienti da 83 paesi diversi. E quest'anno promette risultati ancora maggiori. Come spiega ancora il responsabile dell'evento, Roach: “L'edizione 2016 di EiG promette di essere più grande e più incisiva rispetto al passato”. “Il tema centrale dell'evento è focalizzato sullo sviluppare nuove vie per il futuro dell'igaming e abbiamo lo scopo di aiutare i partecipanti a farlo, fornendogli rare visioni sia dall'interno che dall'esterno dell'industria. Abbiamo relatori chiave da Apple, a Deezer o Twitter, operatori e regolatori leader dell'igaming, che contribuiscono tutti a un'agenda di alto livello e a una moltitudine di grandi opportunità di networking. Mi aspetto che un sacco di nuovi prodotti e scoperte dell'industria escano fuori dall'Eig di quest'anno, per una preziosa esperienza per tutti i soggetti coinvolti”.

IL PROGRAMMA DELLA TAVOLA ROTONDA DI GIOCO NEWS - L'evento, intitolato 'Tra regolamentazione e tassazione, la via giusta per sconfiggere il gioco illegale', è in calendario
mercoledì 19 ottobre, alle ore 14, al Mission Control Theatre di Arena Berlin. Intervengono: Daria Petralia, Direttore Ufficio Online Agenzia delle Dogane e dei Monopoli; Charles Coppolani, Presidente Arjel; Carlos Hernandéz Rivera, General Director of Dgoj; Teresa Monteiro, Vice-President of Turismo de Portugal (Departamento de Regulação do Jogo); Jacob Bork Klitgaard, Special Adviser Compliance - Danish Gambling Authority; Corinne Valletta, Head of EU & International Affairs - Malta Gaming Authority. Modera Christian Tirabassi, Senior partner Ficom Leisure.
 
LE CONFERENZE IN PROGRAMMA - Ricchissima l'agenda della fiera berlinese con tante conferenze dedicate ad alcuni dei temi 'caldi' del settore del gaming. Si va dal futuro del mobile alla promozione del gioco responsabile, dagli e-sports alla produzione dei giochi per i casinò online, passando per la prossima generazione del social gaming, l'evoluzione della gamification, la diffusione dei metodi di pagamento online, l'innovazione, e un focus speciale sui mercati africani. Per il programma dettagliato si rimanda all'agenda scaricabile dal sito Eig.
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.