Logo

Verona (As.Tro) a Firenze: 'Serve battaglia culturale sul Gap'

Lorenzo Verona di As.Tro in audizione al comune di Firenze sul nuovo regolamento giochi. Accordo sulla forma, ma non sul contenuto.

"Il regolamento comunale di Firenze è in linea con il regolamento Anci Toscana e conforme alla legge regionale". Lo sottolinea il vice presidente As.Tro, Lorenzo Verona, in audizione in commissione Sviluppo economico e Politiche sociali e della salute, sanità e servizi sociali al comune di Firenze, sul nuovo regolamento sul gioco, insieme ai rappresentati di Confcommercio e Confesercenti.

Secondo Verona, il testo "è rispettoso dell'accordo che è uscito fuori dalla Conferenza Stato regioni ed enti locali. Come As.tro condividiamo nella forma il regolamento, anche perchè abbiamo partecipato ai lavori dell'Anci, ma non nei contenuti, perchè non riteniamo sia lo strumento idoneo per combattere il gioco patologico. Ribadiamo il concetto che si sconfigge la dipendenza da gioco d'azzardo formando gli esercenti e informando la popolazione sulle percentuali di vincite e sui rischi.

Dovrebbe quindi essere una battaglia culturale e non 'fisica', che non passa attraverso l'eliminazione o la riduzione di un solo prodotto, le slot, della vasta offerta del gioco lecito. Detto questo, invito il settore intero del gioco legale a fare una riflessione, perchè quello che emerge dai territori è che l'offerta, nel suo complesso, è eccessiva. Quindi dopo la riduzione delle slot del 35 percento, credo che tutta l'offerta debba essere ridotta, comprendendo tutte le tipologie di gioco e non solo gli apparecchi. Se così non fosse, se il settore non fosse così maturo da fare questo passo indietro su tutti i prodotti, credo che da questa impasse sul gioco legale non se ne uscirebbe più".
© Copyright 2017 GiocoNews.it powered by GNMedia s.r.l. P.iva 01419700552. Tutti i diritti riservati.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.