Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

A Terni 'A Carte Scoperte', un incontro sul gioco pubblico e le amministrazioni locali

  • Scritto da Redazione

Un incontro per approfondire il tema del gioco pubblico e la sua regolamentazione sul territorio locale e nazionale. Un settore che genera intrattenimento, lavoro, 80 miliardi di euro di fatturato e tanti soldi allo Stato ma che va affrontato correttamente e con cognizione di causa.

 

APPUNTAMENTO A PALAZZO BAZZANI LUNEDI' 22 - È questo l'obiettivo del dibattito organizzato dalla Provincia di Terni che andrà in scena lunedì 22 luglio a Palazzo Bazzani, a partire dalle 9.30. L'incontro, dal titolo 'A carte scoperte: norme, regole ed impatto sociale di un fenomeno ampiamente diffuso sul territorio', nasce dalla “volontà dell'amministrazione provinciale di fare chiarezza su un fenomeno oggi al centro del dibattito a livello politico e amministrativo ma sul quale le conoscenze sembrano alquanto limitate”, come spiega l'assessore Filippo Beco, promotore dell'iniziativa.

LA PROVINCIA INFORMA AMMINISTRATORI E CITTADINI - "Al giorno d'oggi riceviamo segnalazioni continue da parte di Comuni e amministratori locali che chiedono il modo di intervenire per limitare, se non addirittura vietare, la diffusione del gioco. Un aspetto non certo banale, tenendo conto che, il gioco pubblico, rappresenta un prodotto regolato e gestito dallo Stato".

I PROTAGONISTI DEL SETTORE A TERNI - Ma la materia è tutt'altro che semplice oltre ad essere in continua evoluzione, e per questa ragione la Provincia ha voluto vederci chiaro mettendo insieme gli "gli attori" di questo comparto e le istituzioni di dirimenti che lo governano. "È evidente che la materia va trattata a livello di Stato centrale ma tenendo ferme le esigenze dei territori, per questo abbiamo pensato di chiamare al dibattito i rappresentanti dei Monopoli di Stato, quale esente regolatore del gioco, rappresentanti del Parlamento e delle associazioni di categoria che operano in questo mercato", aggiunge Beco.

I PARTECIPANTI, DAI RAPPRESENTANTI DEL GOVERNO A QUELLI DEL GAMING - A convegno di lunedì che andrà in scena nella sala consigliare partecipano, tra gli altri, l'onorevole Paola Binetti, della Commissione Affari Sociali della Camera dei Deputati, il dirigente dei Monopoli di Stato di Perugia, Donato Lecci, il vice presidente di Confindustria, Sistema Gioco Italia, Massimiliano Pucci e il presidente della società concessionaria dello Stato G.Matica, Matteo Marini.

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.