Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Arena: 'Direttiva antiriciclaggio a rischio contenziosi'

  • Scritto da Sara Michelucci

Maurizio Arena, autore del volume “Giochi, scommesse e normativa antiriciclaggio” esamina i punti critici della nuova Direttiva.



Roma - "Nei prossimi mesi a mio avviso dovranno essere affrontate numerose questioni anche in tema di contenziosi. Nella riforma del sistema sanzionatorio, si confinano molte azioni in ambito di illecito amministrativo, rispetto all'illecito penale. Una cosa quindi è il dolo e un'altra la colpa".

 

Lo ricorda Maurizio Arena, autore del volume “Giochi, scommesse e normativa antiriciclaggio”, presentato a Roma oggi, 24 ottobre. Il testo, di cui è stata pubblicata la seconda edizione da Filodiritto Editore in collaborazione con LexGiochi e vede anche la firma di Marcello Presilla, è stato aggiornato dopo le modifiche legislative a seguito della IV direttiva della Ue in materia di antiriciclaggio.


"Nella nuova direttiva esclusivi destinatari della sanzioni sono i soggetti giuridici. Scompare dal quadro sanzionatorio la persona fisica. Abbiamo quindi una responsabilità diretta dell'ente e questo è un punto critico. E' una responsabilità per fatto altrui che è anacronistica e non risponde a quanto chiesto dalla quarta direttiva. Mi colpisce poi la responsabilità solidale del concessionario in azioni commesse dal gestore. Adm diventerà poi destinataria di un ampio flusso comunicativo sulle violazioni previste dalla normativa. I prossimi mesi diranno sicuramente molto e attendiamo le indicazioni dell'Autorità", conclude Arena.
 
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.