Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Piemonte, Cal: 'Sì a piano Gap, coinvolgere enti locali'

  • Scritto da Francesca Mancosu

Il Consiglio delle autonomie locali del Piemonte dice sì al Piano integrato di prevenzione e cura del Gap, atteso a breve il voto del Consiglio regionale.

Contrastare la diffusione del gioco d’azzardo, tutelare le fasce più deboli della popolazione e contenere l’impatto su sicurezza urbana e quiete pubblica delle attività connesse all’esercizio del gioco lecito. È questo l’obiettivo della proposta di deliberazione sul Piano integrato di prevenzione e cura del gioco d’azzardo sul quale il Consiglio delle autonomie locali del Piemonte, presieduto da Stefano Costa, ha espresso parere favorevole a maggioranza, dopo una lunga discussione. 


In ogni caso, nel parere si ritiene fondamentale il coinvolgimento degli enti locali, sia nella fase di comunicazione con i cittadini, sia per l’introduzione negli strumenti urbanistici di norme limitative dell’insediamento di locali per il gioco d’azzardo, nonché per l’attività di vigilanza.

Si sottolinea anche l'opportunità che, successivamente al Piano integrato, venga predisposto un piano specifico per i Comuni, la città metropolitana e le province in cui siano chiariti i compiti, le responsabilità, gli obiettivi, i finanziamenti, nonché la vigilanza sul territorio, così come si chiedono strumenti di monitoraggio dell’attuazione della legge.
 
Ora la proposta dovrebbe tornare all'esame delle commissioni competenti e da lì essere licenziata per poi passare al voto del Consiglio regionale.

 

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.