Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

La nuova casa degli eSports premiata all'EiG di Berlino

  • Scritto da Ac

Una startup interamente dedicata al mondo degli eSports riceve il premio di EiG riservato alle aziende nascenti del gaming.

Berlino - Si chiama eSports.com e si presenta come "la grande casa del videogame", interamente dedicata al fenomeno degli eSports, in tutti i suoi aspetti. Dall'organizzazione di eventi alla creazione di contenuti, fino alla sinergia con il mercato del Betting che ha già aperto le scommesse su questo tipo di competizioni. La startup, creata da un gruppo di giocatori (e fa di questo la propria forza: "siamo gamers e sappiamo cosa vogliono gli altri gamers" è il mantra), è stata presentata all'EiG di Berlino dove è stata premiata come miglior azienda di gaming emergente, nel premio creato dall'evento dedicato proprio alle startup.

 

Attraverso il sito esports.com, l'obiettivo è quello di diventare "la più grande piattaforma e comunità di contenuti in tutto il mondo e offrire la copertura di eSports a un livello più alto, alla pari con copertura televisiva sportiva tradizionalmente dedicata alle discipline maggiori.
 
 
Il sito offrirà servizi di coaching provenienti da giocatori pro, tornei di beneficenza con celebrità, statistiche di livello mondiale - e una valuta virtuale a crittografia ERT (eSports Reward Tokens) che può essere utilizzata per ogni tipo di transazione sul sito.
 
"Questa esperienza di alta qualità, significativa per i giocatori di tutto il mondo, consente loro di condividere, curare e godere di grandi contenuti insieme e partecipare o partecipare agli eventi", spiega Benjamin Fockersperger, Chief eSports officer e co-fondatore (Head of Berlin Office and eSports). "Il nostro portale di eSports è costituito da tre aree principali: education, entertainment, statistics. Tutti i nostri utenti possono partecipare alla creazione di contenuti per tali aree scrivendo guide o producendo video. Possono anche essere pagati per questo tramite i nostri 'gettoni di ricompensa' eSports (Ert) - che attualmente offriamo per la prevendita attraverso la nostra campagna di contributo. Abbiamo già raggiunto più di 5,5 milioni di euro in finanziamenti dalla crowdsale. È questa è già una enorme soddisfazione".
 
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.