Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Rivendita monopoli, Tar Lombardia: 'Revoca gestione sproporzionata'

  • Scritto da Fm

Il Tar Lombardia annulla revoca della gestione di una rivendita di generi di monopolio di Mantova disposta da Adm perché esercitata da personale non autorizzato, in assenza del titolare.

"Poiché non risulta contestato che i rapporti di lavoro riscontrati si siano svolti in via non continuativa e per periodi di tempo determinati, in parte durante la chiusura dell’esercizio per ferie e comunque fuori dell’orario di apertura della rivendita, e siano in ogni caso venuti a cessare prima della adozione del provvedimento impugnato e ancor prima della comunicazione di avvio del procedimento, si può ritenere fondata la doglianza dedotta al riguardo dal ricorrente che ha invocato a tale proposito la disposizione di cui all’art. 7 della L. 1293/57, che prevede la cessazione della incompatibilità laddove l’interessato ne abbia rimosso la causa. In conclusione, ritendo che, sulla base delle considerazioni sopra esposte, il ricorso sia assistito da apprezzabili profili di fumus e valutato il danno, così come già anticipato in sede cautelare monocratica, in considerazione della gravità della sanzione inflitta comportante la revoca della gestione, la richiesta cautelare può trovare accoglimento, fermo restando che l’amministrazione potrà effettuare gli opportuni controlli al fine di accertare anche per il futuro il corretto assolvimento da parte del ricorrente degli obblighi derivanti dall’affidamento della rivendita di generi di monopolio".

Lo evidenzia il Tar Lombardia accogliendo il ricorso del titolare di licenza per la gestione della rivendita generi di monopolio contro Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, nei confronti del Comune di Mantova, per l'annullamento, previa sospensione dell'efficacia, del provvedimento di revoca della gestione della rivendita di generi di monopolio disposto dopo un'ispezione dei funzionari dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli – Ufficio Regionale per la Lombardia – che aveva rilevato la presenza di personale non autorizzato che gestiva l’attività in assenza del titolare.
 
 
Per l'effetto i giudici amministrativi hanno sospeso il provvedimento impugnato e fissato per la trattazione di merito del ricorso l'udienza pubblica del 21 novembre 2018.

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.