Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Gregorini (Pavia): 'Lavoriamo per avere una legge unica su gioco'

  • Scritto da Daniele Duso

Il vice sindaco di Pavia, Angela Gregorini, auspica che si arrivi a una legge quadro sul gioco, uniforme su tutto il territorio nazionale.

Milano - "Era il 2013 quando il New York Times ha definito Pavia la Las Vegas d'Italia. Con Milano e Lecco siamo stati tra i primi a impugnare la limitazione dell'orario". Lo afferma Angela Gregorini, vice sindaco di Pavia, in occasione della "Terza edizione degli Stati generali per il contrasto al gioco d'azzardo contro corruzione, illegalità e mafie insieme per la prevenzione e la cura" di Anci Lombardia e Mettiamoci in gioco, in programma oggi, 29 gennaio, a Milano.

"Come Bergamo abbiamo fatto una indagine, procedendo alla mappatura dei luoghi sensibili, che ci ha permesso di avere un quadro chiaro del fenomeno. Abbiamo iniziato a diffondere il concetto di gioco sano, coinvolgendo, in modo originale, tutta la città, a partire dai bar. Fuori dai bar abbiamo organizzato giochi di ruolo, giochi di società, sport per far conoscere i locali che avevano intenzione  di togliere le slot. Una operazione che ci ha portato a risultati molto positivi. Il 50 percento dei bar a fine 2017 ha tolto le slot, e la spesa gioco è decisamente diminuita.

Il mio problema ora sono i comuni limitrofi, dove si sono riversati gran parte dei nostri disagi. Per questo assieme ai sindaci dei comuni limitrofi speriamo molto in quanto deciso in conferenza Stato/Regioni/enti locali, lavoriamo perché si arrivi ad avere una legge nazionale il prima possibile".
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.