Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Sovvenzioni ippodromi: D'Alesio 'Risultato positivo, ma solo in parte'

  • Scritto da Sara Michelucci

Le società di corse hanno già provveduto a fatturare le loro spettanze e l'Ufficio Centrale di Bilancio sta procedendo ai relativi pagamenti.

Il Ministero delle Politiche Agricole, come annunciato, ha pubblicato il decreto di approvazione degli accordi condivisi e sottoscritti da tutti gli ippodromi nazionali per i finanziamenti del corrente anno, che ammontano complessivamente a 45.891.000 euro. Le società di corse hanno già provveduto a fatturare le loro spettanze e l'Ufficio Centrale di Bilancio sta procedendo ai relativi pagamenti.

Non tardano ad arrivare i primi commenti dei diretti interessati. Il presidente del Coordinamento Ippodromi, Attilio D'Alesio, dichiara a Gioconews.it: "Finalmente dopo un anno difficilissimo e dopo tante riunioni tra il ministero e le associazioni rappresentative
degli ippodromi siamo riusciti a raggiungere un risultato, tutto sommato, positivo.
Restano , comunque, ancora da risolvere alcune essenziali questioni e, prima fra tutte, la inadeguatezza dei finanziamenti, che sono giunti al minimo storico tanto da rendere, addirittura, insostenibile lo stesso svolgimento dell'attività.
Ci auguriamo quindi che il Ministero si attivi concretamente, come peraltro è scritto nel sopra citato decreto, per reperire risorse ulteriori sia per l'anno scorso in corso che per l'anno prossimo.
Nel frattempo ci auguriamo che prestissimo venga convocata una riunione sulla delicatissima questione della classificazione degli ippodromi, rinviata dal ministro Martina al 2018, mentre continuiamo a chiedere la costituzione di un Tavolo di crisi, dove poter discutere dei tanti problemi che affliggono il Settore e mettere finalmente le basi per il suo rilancio".
Non dimenticando che l'ippica e' un grande Sport, che ha
grandi valori storici e sociali e che In Italia ci sono ancora
aperti 36 ippodromi e che non è pensabile vederne
chiudere altri, dopo quelli che, purtroppo , sono stati chiusi
in questi ultimi anni.
Con il sopra citato decreto un "passo avanti" e' stato fatto
ed ora e' giunta l'ora di mettersi in cammino per il Rilancio
del l'ippica Nazionale.

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.