Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Chiusura ippodromo di Palermo, Cgars rinvia al Tar Sicilia

  • Scritto da Fm

Il Consiglio di giustizia amministrativa per la regione siciliana chiede approfondimenti al Tar Sicilia sulla chiusura dell'ippodromo di Palermo per sospette infiltrazioni criminali.

 "Il provvedimento impugnato presenta una motivazione complessa, cui sono state mosse articolate censure di legittimità che esigono di essere trattate col necessario approfondimento nella più pertinente sede del giudizio di merito. Le doglianze di parte non riescono, allo stato, a far emergere con sufficiente evidenza il fumus boni juris che solo potrebbe giustificare la concessione della misura cautelare richiesta".

Queste le motivazioni con cui il Consiglio di giustizia amministrativa per la regione siciliana ha accolto il ricorso avanzato dall'Ires, soggetto gestore dell'ippodromo di Palermo, per la sospensione della chiusura disposta a seguito di interdittiva antimafia per infiltrazioni criminali, ai soli fini della sollecita trattazione della causa in sede di merito dinanzi al Giudice competente del Tar, respingendo la domanda di sospensione dell’efficacia degli atti impugnati.


L'Ires aveva chiesto la riforma dell'ordinanza cautelare del Tar Sicilia che ha confermato la chiusura dell'impianto a seguito del provvedimento antimafia interdittivo emesso per sospette infiltrazioni criminali, del decreto del direttore generale del Dipartimento delle politiche competitive, della qualità agroalimentare, ippiche e della pesca direzione generale per la promozione della qualità agroalimentare e dell'ippica del Mipaaf che ha disposto la decadenza della società dall'organizzazione delle corse e annullato l'attività di corsa per il mese di dicembre 2017. Oggetto del ricorso anche i decreti del Questore di Palermo che hanno disposto la revoca della licenza di Pubblica sicurezza per tenere pubbliche manifestazioni ippiche e per la raccolta delle scommesse sulle corse dei cavalli all'interno dell'ippodromo, e l'ordinanza di rilascio della struttura emessa dal Comune di Palermo.
 
 
Ai primi di aprile a Palermo è iniziato lo sgombero dell'ippodromo "La Favorita" ventilando l'ipotesi del trasferimento dei cavalli all'ippodromo del Mediterraneo di Siracusa.
 
 
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.