Logo

Cds: 'Competenza inderogabile su giochi pubblici spetta al Tar Lazio'

"Sono espressamente devolute alla competenza funzionale inderogabile del Tar del Lazio, tra le altre, le controversie aventi ad oggetto i provvedimenti emessi dall'Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato in materia di giochi pubblici con vincita in denaro” . A ricordare il principio è il Consiglio di Stato, che ha ribaltato una serie di sentenze emesse negli ultimi mesi che avevano sancito la competenza anche di altri tribunali amministrativi regionali in materia di gioco.

 


I giudici del Consiglio hanno accolto il ricorso proposto dall'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli per l'annullamento della sentenza del Tar Puglia che dava ragione all'istanza di un esercente contro il diniego di assegnazione presso la rivendita speciale di un punto del gioco del lotto per carenza dei requisiti oggettivi richiesti dalla specifica disciplina di settore. Ritenendo illegittima tale determinazione, il titolare della rivendita si era rivolta al Tar Puglia, che aveva deciso l'annullamento del provvedimento.

 

L'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli ha quindi interposto appello, chiedendone l'integrale riforma siccome errata in punto di diritto e comunque emessa in difetto di competenza, essendo la controversia devoluta alla competenza funzionale inderogabile del Tar del Lazio ai sensi degli articoli 14 e 135 del codice del processo amministrativo.

 

© Copyright 2017 GiocoNews.it powered by GNMedia s.r.l. P.iva 01419700552. Tutti i diritti riservati.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.