Logo

Tar Lazio, nuova sentenza su ordinanza orari delle sale giochi a Formia

I giudici richiamano la sentenza favorevole alle sale giochi che ha sospeso l'ordinanza del sindaco di Formia


Nuovo pronunciamento del Tar Lazio, sezione di Latina, sull’ordinanza del sindaco di Formia con la quale l’orario massimo di attivazione, per l’esercizio degli apparecchi e congegni automatici da gioco negli esercizi autorizzati, è stato stabilito dalle 10 alle 20

 

I giudici hanno dichiarato improcedibile il ricorso, "poiché gli atti con esso impugnati risultano già annullati da questo Tar con sentenza n. 616 del 16 settembre 2015, pronunciata sul ricorso R.G. n. 702/2014 (chiamato anch’esso in decisione all’udienza pubblica del 7 maggio 2015 e per il quale non è stato possibile predisporre la riunione ai sensi dell’art. 70 c.p.a., vista la diversa estensione del contraddittorio nei due giudizi)".

Il Tar Lazio ha espresso “grossi dubbi circa l’idoneità della misura adottata a far conseguire l’obiettivo (lotta al gioco patologico, ndr): ciò, soprattutto alla luce di quanto giustamente evidenziato dai ricorrenti circa l’agevole possibilità, per i soggetti affetti da ‘ludopatia’, di spostarsi in Comuni limitrofi, dove non siano stabilite le contestate limitazioni di orario”.

 

© Copyright 2017 GiocoNews.it powered by GNMedia s.r.l. P.iva 01419700552. Tutti i diritti riservati.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.