Logo

Toti: 'Entro maggio nuova legge ligure sul gioco'

Il governatore della Regione Liguria Giovanni Toti parla della legge sul gioco.

"Abbiamo sospeso la legge regionale inattesa che venisse approvato un disegno di legge nazionole, quello del sottosegretario Baretta, che è legge grazie all'intesa delle regioni". Con queste parole, pronunciate a Radio Babbaleo, il governatore della Regione Liguria, Giovanni Toti, parla dell'intesa raggiunta in Conferenza Unificata, e che dovrà essere tradotta in un decreto ministeriale. Nel definirla un Ddl, Toti la ritiene un provvedimento "equilibrato, prevede una riduzione di circa il 50 percento dell'offerta di gioco in tutte le Regioni in base alle modalità che andremo a dipanare sul territorio attraverso una legge regionale". Toti aggiunge: "Senza avere la vocazione dei talebani, senza falsi moralismi e senza sottovalutare il problema, in Italia il gioco d'azzardo è stato legalizzato anni fa perché era il principale business delle organizzazioni criminali, se oggi con un oscurantismo e un proibizionismo insensati, ottuso e ciechi, si vuole riportare il gioco nelle mani delle mafie, allora i grillini vadano pura avanti così, - commenta Toti - se invece vogliamo ragionare seriamente di limitare l'offerta, concentrarci sulle ludopatie e avere un atteggiamento equilibrato, io sono disponibile a discutere con le opposizioni nelle prossime settimane".

© Copyright 2017 GiocoNews.it powered by GNMedia s.r.l. P.iva 01419700552. Tutti i diritti riservati.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.