Logo

Legge Gap Puglia, Pellegrino: 'Ok a modifica da commissione Sanità'

Il presidente de La Puglia con Emiliano, Paolo Pellegrino, commenta l'approvazione in commissione Sanità della Pdl di modifica della legge regionale sul Gap.

 


“Confido nella massima collaborazione di tutti i gruppi politici. E credo che l’Aula potrà affrontare anche altri temi collaterali all’emergenza della ludopatia”.
Lo dichiara il presidente de La Puglia con Emiliano, Paolo Pellegrino, a margine dell’approvazione in commissione Sanità della sua proposta di legge di modifica alla legge numero 43 del 2013 'Contrasto alla diffusione del gioco d’azzardo patologico'.

 

Le modifiche proposte da Pellegrino chiariscono l’illecito amministrativo, i destinatari della norma e le relative sanzioni. In particolare vengono equiparati a nuova installazione quella dell’apparecchio in altro locale in caso di trasferimento dell’attività; il rinnovo del contratto stipulato tra esercente e concessionario degli apparecchi; la stipulazione di un nuovo contratto, anche con un differente concessionario, nel caso di rescissione o risoluzione del contratto in essere.

 

“Queste modifiche da me proposte cercano di arginare – spiega Pellegrino – una vera e propria emergenza. In Puglia assistiamo ad una continua espansione del fenomeno del gioco d’azzardo patologico. Infatti, dall’andamento delle statistiche dell’Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato relative alla quantità di denaro giocato (dati aggiornati a ottobre 2012), classificano la Regione Puglia in ottava posizione (con fatturato di 438 milioni di euro), preceduta dalla Regione Lombardia (1.284), Lazio (797), Campania (688), Emilia-Romagna (573), Veneto (503), Piemonte (484) e Sicilia (468)”.
 
“La crescita dell’offerta delle tipologie e delle modalità del gioco (come sale bingo, sale giochi, slot-machine, giochi on line), con il conseguente aumento della platea dei giocatori, ha fatto anche esplodere il problema della dipendenza dal gioco d’azzardo patologico, come vera e propria patologia da prevenire e curare. Per questo – conclude Pellegrino – credo che la Regione Puglia debba intraprendere una serie di azioni concrete anche sul fronte sanitario”.
 
A settembre, il Dipartimento Promozione della Salute aveva risposto ad un'interrogazione di Pellegrino sullo stato di attuazione delle misure tese al contrasto del gioco d’azzardo patologico contenute nella legge regionale n.43 del 13 dicembre 2013 promettendo l'attivazione "in tempi brevi" dell'Osservatorio regionale sulla dipendenza da gioco d’azzardo previsto dalla normativa vigente

 

© Copyright 2017 GiocoNews.it powered by GNMedia s.r.l. P.iva 01419700552. Tutti i diritti riservati.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.