Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Ddl sicurezza città, accantonato emendamento Crippa su gioco

  • Scritto da Anna Maria Rengo

Accantonato in Aula, alla Camera, l'emendamento Crippa sul gioco oggetto di ordinanze sindacali.

Il disegno di legge sulla sicurezza nelle città è in Aula, alla Camera. Nel corso della seduta di ieri, 14 marzo, è stato accantonato l'emendamento a firma del deputato del Movimento 5 Stelle Daniele Crippa che, come spiegato dallo stesso firmatario, "cerca di introdurre gli esercizi in cui è utilizzato il gioco con vincite in denaro tra le tipologie di attività commerciali oggetto di ordinanze sindacali. È un argomento che interessa trasversalmente l’intero Parlamento, concernente la famosa libertà per i comuni di impedire o limitare l’accesso alle sale slot, alle sale di vincite in denaro, e quindi la questione legata al gioco d’azzardo. Secondo noi oggi questo deve trovare spazio all’interno di questo decreto sicurezza, perché si sta tramutando ormai in un’emergenza sociale e sanitaria". Sull'emendamento il relatore di maggioranza, Emanuele Fiano, ha espresso parere contrario, mentre Cristian Invernizzi, relatore di minoranza, contrario.

Dichiarato invece inammissibile l'emendamento a firma di Monica Faenzi (Scelta Civica) che prevedeva assunzioni di personale a tempo indeterminato con modalità straordinarie per il contrasto del terrorismo, provvedendo alla copertura dei relativi oneri, pari a 100 milioni di euro per ciascuno degli anni 2017-2019, mediante modifica della misura del prelievo erariale unico sui giochi e della percentuale del compenso per le attività di gestione ovvero per quella dei punti vendita al fine di conseguire un corrispondente maggior gettito.

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.