Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Roma: Ferrara-Catini (M5S) 'Su Gap visione di sistema e progetto'

  • Scritto da Redazione

Nuovo impegno contro dipendenze anche da gioco: lo chiedono il capogruppo capitolino del M5S Paolo Ferrara e Maria Agnese Catini.

“Roma necessita di un nuovo e diverso approccio alle dipendenze, problema che sta assumendo dimensioni sempre più preoccupanti anche a causa di fenomeni emergenti come le ludopatie. In quest’ottica abbiamo visitato, assieme all’assessora Laura Baldassarre, la comunità terapeutica di Santa Maria della Pieve (Perugia). Si tratta di una struttura terapeutica di Roma Capitale e gestita dal Centro Italiano di Solidarietà Don Mario Picchi (CeIS). Il nostro metodo di lavoro è infatti incentrato sul contatto diretto e sull’interlocuzione con chi ogni giorno si misura con la realtà”. Lo riferiscono, in una nota congiunta, il capogruppo capitolino del M5S Paolo Ferrara e la presidente della Commissione Capitolina Politiche Sociali e Salute Maria Agnese Catini.

“La comunità di Città della Pieve – proseguono -  rappresenta un esempio virtuoso, in quanto garantisce un percorso distinto in tre fasi mirate che approda in un totale reinserimento all’interno della società. Ciò avviene anche grazie alle competenze acquisite durante la riabilitazione: le persone sono ospitate in un luogo immerso nella campagna che ospita un orto vastissimo e variegato, una serra e stalle con maiali, galline e bovini e tutti gli strumenti necessari all’apicoltura. Abbiamo respirato un profondo e sincero senso di appartenenza, che motiva le persone e le rende parte integrante di un progetto. La dipendenza non deve diventare uno stigma, ma un problema da affrontare con una visione d’insieme finalizzata a un effettivo reinserimento”.

“Occorre misurarsi con il tema delle dipendenze imprimendo una radicale inversione di rotta. Vogliamo quindi costruire una politica ad ampio respiro in materia, che consenta interventi interconnessi ed efficaci. Le azioni messe in campo sino a oggi sono state sconnesse tra loro, sulla base di una sterile improvvisazione. La nostra città merita progettualità e una proposta articolata che metta a sistema prevenzione, contrasto e recupero”, concludono.
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.