Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Marche, Leonardi: 'Piano sanitario Gap approvato entro l'anno'

  • Scritto da Fm

Elena Leonardi (Fdi) illustra l'iter del Piano sanitario sul Gap previsto dall'attuazione della legge delle Marche sul gioco approvata a gennaio 2017.

 

Prosegue a grandi passi l'attuazione della legge sul Gap della Regione Marche, approvata il 31 gennaio 2017. Dopo l'avvio, a fine settembre, dei corsi di formazione obbligatori per gli operatori del gioco, è quasi fatta per l'emanazione del Piano regionale integrato per il contrasto, la prevenzione e la riduzione del rischio da gioco d'azzardo patologico, come racconta a Gioconews.it il consigliere Elena Leonardi (Fratelli d'Italia), relatore della proposta elaborata dalla Giunta.

"Abbiamo iniziato l'esame della proposta in commissione Sanità, ma ci vorranno altre due o tre sedute per proporre eventuali modifiche e limare il testo. Il primo passo è stato il confronto con il personale interno dell'Asur", sottolinea Leonardi.

 

"C'è la volontà di emanare il Piano in tempi brevi, entro l'anno, anche per non perdere i fondi stanziati dal ministero della Salute e per esigenze di bilancio. E in proposito abbiamo registrato il consenso di tutte le forze politiche, c'è una volontà comune di codificare tutte le direttive contenute nella leggere regionale sul Gap", conclude il consigliere.
 

Il testo quindi verrà trasmesso al Consiglio delle autonomie locali, al Consiglio regionale dell'economia e del lavoro e poi alla commissione Bilancio, quindi nuovamente alla commissione Sanità e infine arriverà al voto del Consiglio regionale per l'approvazione finale.
 
A giugno il ministero della Salute, sentito l'Osservatorio nazionale sul Gap, ha approvato la proposta di Piano d'azione regionale sul gioco patologico 2017-2018, finanziato dal ministero stesso con 1,3 milioni di euro all'anno. Il 50 percento del fondo è destinato ad attività di prevenzione. Ciascuna area vasta Asur presenterà un programma biennale finanziato dalla Regione.
 

La Regione Marche investirà circa 4 milioni di euro in due anni per finanziare il piano d’intervento con l’istituzione del logo 'No Slot' che valorizza chi non installa congegni per il gioco e ogni anno verrà dedicata una giornata al tema. La strategia della Regione è creare un sistema sociosanitario integrato (pubblico e non profit) di servizi ambulatoriali, residenziali e semi residenziali, supportato da una costante analisi per prevenire le dipendenze e fornire una risposta alla pluralità del bisogno di cura. 
 

Nel frattempo, dalla fine di settembre, è tornato di nuovo attivo il Numero Verde regionale 800.012277 di consulenza per le dipendenze patologiche, Gap compreso. Le persone che necessitano, in forma anonima e gratuita, di prime informazioni e sostegno, verranno accompagnate verso i servizi dell’Asur e i referenti per le Dipendenze patologiche della Regione Marche.
 
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.