Logo

Ddl settore ittico, torna la richiesta di nuove tasse sul gioco

Emendamento al Ddl sul settore ittico chiede di aumentare la tassazione sui giochi.

Si torna a parlare di nuove tasse sui giochi. I senatori del Movimento 5 Stelle Donno, Puglia, Fattori e Castaldi hanno infatti presentato un emendamento al disegno di legge recante "Interventi per il settore ittico. Deleghe al Governo per il riordino e la semplificazione normativa nel medesimo settore e in materia di politiche sociali nel settore della pesca professionale", all'esame della commissione Agricoltura di Palazzo Madama.

L'emendamento chiede l'esenzione dalla tassa sulle concessioni governative sulla licenza di pesca e come copertura finanziaria prevede che "entro trenta giorni dalla data della pubblicazione della presente legge nella Gazzetta Ufficiale, con provvedimenti del direttore generale dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli, è modificata la misura del prelievo erariale unico attualmente applicato sui giochi ed eventuali addizionali, nonchè la percentuale del compenso per le attività di gestione ovvero per quella dei punti vendita al fine di conseguire un maggior gettito, a decorrere dall’anno 2018, non inferiore a 600 milioni di euro".

 

© Copyright 2017 GiocoNews.it powered by GNMedia s.r.l. P.iva 01419700552. Tutti i diritti riservati.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.