Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Ddl Bilancio e decreto fiscale, audizioni in Senato il 6 e 7 novembre

  • Scritto da Redazione

Fissato il calendario delle audizioni in commissione Bilancio del Senato sul decreto fiscale e sul Ddl Bilancio, con diverse norme sui giochi.

Prosegue al Senato l'iter della legge di Bilancio e del decreto fiscale, con la fissazione di nuove audizioni in calendario dal 6 novembre, alle 12, e fino alle 20 del 7 in commissione Bilancio, con il ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan.

Per la presentazione degli emendamenti al decreto fiscale il termine ultimo è scaduto oggi, 31 ottobre, alle ore 15: mille quelli proposti in totale (283 dal Pd). Le votazioni avranno inizio mercoledì 8 novembre in Commissione Bilancio al Senato.


Per quanto riguarda il disegno di legge, atteso in Aula il 21 novembre per la discussione generale, dovranno essere presentati entro il 10 novembre alle 12. 

Entrambi i provvedimenti contengono misure importanti per il settore del gioco: il decreto fiscale, all'articolo 20, prevede la proroga della concessione per i gratta e vinci, per garantire "nuove e maggiori entrate al bilancio dello Stato in misura pari a 50 milioni di euro per l’anno 2017 e 750 milioni di euro per l’anno 2018", mentre il Ddl Bilancio, all’articolo 90, include la proroga di un anno delle concessioni per le scommesse sportive e il bingo, con bandi di gara entro settembre 2018.
 
Al fine di consentire le procedure di selezione, inoltre, le Regioni sono tenute ad adeguare "le proprie leggi in materia di dislocazione dei punti vendita del gioco pubblico all’intesa sancita il 7 settembre 2017 in sede di Conferenza Unificata".
 
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.