Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Borghetto Santo Spirito: 'Gioco, limiti orari ma mediazione con operatori'

  • Scritto da Fm

Giancarlo Canepa, sindaco di Borghetto Santo Spirito (Sv), annuncia limiti orari al gioco ma solo dopo aver mediato con gli operatori.

Varare un'ordinanza che limiti il gioco, ma solo dopo aver sentito i rappresentanti delle associazioni di categoria, per tentare una mediazione. È l'obiettivo dell'amministrazione comunale di Borghetto Santo Spirito, comune di 4mila abitanti in provincia di Savona, che nella seduta del consiglio comunale del 13 novembre discuterà le linee di indirizzo della futura normativa in materia.

Relatore dell'atto sarà lo stesso sindaco, Giancarlo Canepa, che ha annunciato già l'intenzione di varare anche un'ordinanza limitativa degli orari degli apparecchi da gioco installati nel territorio. Ma solo dopo il voto del consiglio comunale e dopo il confronto con gli operatori.

"Prima di emettere l'ordinanza, per correttezza, convocherò gli esercenti dei locali pubblici, che verranno maggiormente colpiti dai limiti orari. I tabaccai invece ne saranno interessati più marginalmente, visto che i loro orari di apertura coincidono più o meno con le fasce consentite", commenta Canepa a Gioconews.it. "In futuro è previsto anche il varo di altre iniziative ma è necessario un passo forte e deciso per sensibilizzare le persone sul Gap, che molti ignorano, per creare un po' di scompiglio".
 
 
Il sindaco ligure poi commenta anche le critiche mosse dal sottosegretario all'Economia, Pier Paolo Baretta, agli enti locali che continuano a legiferare in materia di gioco nonostante l'accordo per il riordino raggiunto in Conferenza Unificata a settembre e in attesa del relativo decreto attuativo. "Siamo d'accordo con Baretta in linea di principio e ci adegueremo alla normativa nazionale quando ci sarà, ma intanto noi agiamo. L'inerzia dello Stato centrale non può ricadere sugli enti locali, che sono i primi a fare i conti direttamente col Gap. Gli studi evidenziano che i comuni dove si sono adottati regolamenti 'no slot' hanno vsto diminuire i malati di Gap, quindi noi andiamo avanti".
 
 
Al momento, l'idea del primo cittadino di Borghetto Santo Spirito è di prevedere fasce orarie differenti a seconda delle stagioni. Per il periodo compreso fra il 10 settembre e il 10 giugno di ogni anno, il gioco sarà consentito per otto ore al giorno: dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 23. Nel periodo estivo invece le ore saliranno a nove e non si potrà giocare dopo la mezzanotte.
 
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.