Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

San Casciano, Masti: 'Lotta al Gap, fare rete con esercenti'

  • Scritto da Redazione

L’assessore alle Politiche sociali del Comune di San Casciano in Val di Pesa (Fi), Elisabetta Masti, sottolinea importanza di informare esercenti sul Gap. 

“L’obiettivo è quello di fare rete con coloro che gestiscono attività dove il fenomeno si può manifestare come bar, punti Lottomatica e centri scommesse, credo sia utile e necessaria una campagna capillare di informazione e sensibilizzazione aperta alla comunità sugli aspetti clinici e i rischi causati dalla dipendenza da gioco d’azzardo”.

A dichiararlo è l’assessore alle Politiche sociali del Comune di San Casciano in Val di Pesa (Fi), Elisabetta Masti, a margine di un incontro organizzato dall'amministrazione con gli esercenti locali per promuovere l'informazione sui rischi del gioco compulsivo.


Nel corso dell’incontro è stato illustrato l’aspetto relativo agli interventi di assistenza e ai servizi di cura offerti dai Ser.D. della Azienda Usl Toscana centro area Sud est. Le problematiche legate al disturbo da gioco patologico investono più sfere della vita della persona: provocano conseguenze legali, personali, familiari, economiche, lavorative e di salute. L’iniziativa ha previsto anche una parte interattiva, dedicata a domande e confronto riguardo al tema. “Gli interventi di informazione, confronto, prevenzione, svolti in maniera congiunta – aggiunge l’assessore - possono condurre alla condivisione di un linguaggio comune, permettono di informare la popolazione sui servizi e supportano gli operatori dedicati alla presa in carico delle problematiche legate al gioco d'azzardo patologico”.
 
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.