Logo

Ancona rinvia ok a regolamento: 'Regione chiarisca norme orari gioco'

Il Comune di Ancona rinvia approvazione del regolamento sul gioco in attesa di chiarimenti sull'applicazione dei limiti orari previsti da legge delle Marche.

Sebbene calendarizzato per la seduta del consiglio comunale di oggi, 5 febbraio, il regolamento sul gioco di Ancona dovrà aspettare almeno qualche giorno per essere approvato. Secondo quanto apprende Gioconews.it da fonti del Comune, il testo dovrà fare un nuovo passaggio nelle commissioni competenti dopo la pronuncia della Regione Marche sull'interpretazione di alcune norme contenute nella vigente legge sul Gap approvata a gennaio 2017

In particolare, Il Comune ha chiesto alla Regione delucidazioni sull'applicazione delle disposizioni sugli orari di funzionamento degli apparecchi da gioco previste dall'articolo 5 al comma 4, che recita: "I Comuni, per esigenze di tutela della salute e della quiete pubblica, possono disporre limitazioni temporali all'esercizio del gioco tramite gli apparecchi previsti dalla normativa statale, prevedendo al riguardo fasce orarie giornaliere fino ad un massimo di dodici ore, anche in forma articolata".


Ai primi di dicembre 2017 la Giunta comunale di Ancona ha approvato una bozza di regolamento sul gioco contenente un distanziometro di 500 metri dai luoghi sensibili (come scuole università, banche, uffici postali, chiese e compro oro) e tre fasce orarie per l’accensione delle macchine (10-12.30, 16.30-19 e 21-24) per un massimo di otto ore al giorno.
 
 
Limiti duramente criticati dai rappresentanti degli operatori del gioco, in quanto, secondo le stime, potrebbero portare "all’espulsione del 98 per cento del gioco lecito dalla città".

 
© Copyright 2017 GiocoNews.it powered by GNMedia s.r.l. P.iva 01419700552. Tutti i diritti riservati.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.