Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Gioco e minori: 'Ce incoraggia Stati a proteggere dall'online'

  • Scritto da Anna Maria Rengo

Il commissario europeo Jourová risponde a interrogazioni sulle loot boxes e ribadisce l'attenzione della Ce nei confronti della protezione dei minori dai rischi del gioco online.

 "La Commissione europea è attenta allo sviluppo delle cosiddette 'scatole premio' e di quegli strumenti in game nei videogiochi che incoraggiano i giocatori, spesso bambini, a spendere soldi aggiuntivi nel gioco".

Con queste parole il commissario europeo Věra Jourová ha risposto a diverse interrogazioni poste (Jørn Dohrmann - Ecr, Mairead McGuinness - Ppe, Tiemo Wölken - S&D, Emmanuel Maurel - S&D) sui possibili elementi d'azzardo contenuti nelle loot boxes dei videogiochi.

"Le autorità nazionali preposte alla rete di cooperazione per la tutela dei consumatori, con il sostegno della Commissione, nel 2014 hanno attuato un'azione coercitiva per garantire una migliore protezione nel campo degli acquisti in-app nei giochi online per bambini. Ai principali attori del settore è stato chiesto di garantire che i giochi non contengano esortazioni dirette ai bambini per comprare oggetti o persuadere un adulto a comprare oggetti per loro e che i consumatori siano adeguatamente informati sulle modalità di pagamento. La direttiva sulle pratiche commerciali sleali vieta pratiche contrarie ai requisiti di diligenza professionale e falsa materialmente o suscettibile di falsare materialmente il comportamento economico di un consumatore medio. La direttiva stabilisce inoltre che laddove tali pratiche commerciali riguardano determinati gruppi di consumatori vulnerabili identificabili, esse dovrebbero essere valutate dal punto di vista del membro medio di tale gruppo".
 
 
Inoltre, "per quanto riguarda il gioco d'azzardo, non esiste una normativa sul gioco d'azzardo dell'Ue specifica per settore. Gli Stati membri sono liberi di regolamentare le attività di gioco d'azzardo fintantoché sono in linea con le norme sul mercato interno stabilite dal trattato e interpretate dalla Corte di giustizia dell'Ue. Per quanto riguarda l'età degli attori coinvolti nel gioco d'azzardo online, la raccomandazione della Commissione sui principi per la tutela dei consumatori e dei giocatori dei servizi di gioco d'azzardo online e per la prevenzione dei minori dal gioco online contiene una sezione che incoraggia specificamente gli Stati membri a garantire prevenzione dei minori dal gioco d'azzardo online".
 
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.