Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

La Notte Bianca della Legalità: si parla anche di gioco

  • Scritto da Redazione

Si parla anche di 'Sport e Gioco Legale' all’evento di domani 7 maggio organizzato dall’Associazione Nazionale Magistrati.

La legalità nello sport, il contrasto al fenomeno delle scommesse illegali e al gioco tra i minori, le iniziative antiriciclaggio e l’importanza di une rete legale per le scommesse regolari e per la segnalazione di anomalie ed eventuali derive illecite.

 

Saranno anche questi i temi affrontati nel corso de 'La Notte Bianca della Legalità', l’evento organizzato dall’Associazione Nazionale Magistrati che si terrà domani 7 maggio presso il Tribunale Penale di Roma. L’iniziativa, nata con l’obiettivo di promuovere i valori della legalità anzitutto tra i più giovani, coinvolgerà circa 1.000 studenti degli istituti superiori del Lazio in una serie di tavole rotonde, dibattiti, mostre, concerti e vedrà la partecipazione di magistrati, professori, avvocati, esponenti della società civile, studenti e personaggi dello spettacolo.

Tra i numerosi appuntamenti in programma, il tema della legalità dello sport sarà al centro dell’incontro 'Sport e Gioco Legale', promosso dall’Osservatorio Giuridico sui Giochi, istituito grazie a Sistema Gioco Italia, la Federazione di filiera dell’industria del gioco e dell’intrattenimento aderente a Confindustria, con il supporto scientifico della Fondazione Bruno Visentini e Luiss Ceradi - Centro di Ricerca per il Diritto d’Impresa.

Il panel vedrà gli interventi di Geronimo Cardia, legale e commercialista con una solida esperienza nel settore del Giochi, Marcello Presilia, avvocato e responsabile per l’Italia di Sportradar, società attiva a livello mondiale nelle attività di contrasto e prevenzione delle frodi sportive, e Giovanni Di Giorgi, direttore di 'Special Sport Day', progetto dedicato ai temi dello sport e dell’integrazione sociale, realizzato con il patrocinio del Coni e il sostegno di Sistema Gioco Italia. Tra un intervento e l’altro, troverà spazio anche la comicità di Michelangelo Pulci - artista noto al grande pubblico per le partecipazioni a trasmissioni Tv come “Quelli che il calcio…” e Colorado Cafè – che, interagendo con i relatori e il pubblico presente, consentirà di affrontare i temi della giornata anche dalla prospettiva, più insolita, del sorriso e dell’ironia.
A fare da filo conduttore di tutti gli interventi, l’importanza della legalità nello sport, considerato sia nella sua veste di disciplina da praticare a livello agonistico e non, sia come spettacolo e momento di intrattenimento. Aspetti diversi della pratica sportiva che presentano entrambi valori e esperienze positive di aggregazione, condivisione, impegno, tenacia, sacrificio ed esultanza. Ma che, allo stesso tempo, possono essere coinvolti da fenomeni e interpretazioni negative, alla base dei casi di combine, match-fixing, doping, violenza e discriminazione.
La partecipazione dei relatori e dell’artista Michelangelo Pulci non prevede alcun tipo di corrispettivo economico.
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.