Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Oms: anche la dipendenza da videogame tra le malattie

  • Scritto da Redazione

L'Oms inserisce la dipendenza da videogiochi nella lista delle malattie per il 2018.

L'Organizzazione Mondiale della sanità ha inserito la dipendenza da videogiochi tra i disturbi riconosciuti. Diventa una vera e propria malattia mentale, includendo il "gaming disorder", ossia il disturbo da gioco, nella sua lista delle malattie per il 2018.

Il disturbo è caratterizzato da un modello di comportamento di gioco persistente o ricorrente ("gioco digitale" o "videogioco"), che può essere online (ad esempio, su Internet) o offline, manifestato da: compromissione del controllo sui giochi (esempio inizio, frequenza, intensità, durata, risoluzione, contesto); crescente priorità data al gioco nella misura in cui il gioco ha la precedenza su altri interessi della vita e attività quotidiane; continuazione o escalation dei giochi nonostante il verificarsi di conseguenze negative. Il modello comportamentale è di gravità sufficiente a causare una compromissione significativa in aree di funzionamento personali, familiari, sociali, educative, professionali o di altro tipo. Lo schema del comportamento di gioco può essere continuo o episodico e ricorrente. Il comportamento di gioco e altre caratteristiche sono normalmente evidenti in un periodo di almeno 12 mesi per poter assegnare una diagnosi, sebbene la durata richiesta possa essere abbreviata se tutti i requisiti diagnostici sono soddisfatti e i sintomi sono severi", si legge sul sito dell'Oms.
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.