Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Amusement, Sapar: 'Veneto, sale pronte a riaprire in sicurezza'

  • Scritto da Redazione

Andrea Lo Massaro (Sapar) fa il punto sulla situazione delle sale da gioco senza vincita in denaro del Veneto, incassi giù del 286 percento, assunzioni e acquisti di attrezzature bloccati.

"Dall'8 marzo siamo bloccati con gli incassi quindi registriamo un - 286 percento per il momento e non aver incassato nulla ci obbliga a non poter spendere per rinnovare le attrezzature per la prossima estate come ci apprestavamo a fare e a dover congelare le assunzioni estive di personale. Fatto che sicuramente non aiuta le famiglie monoreddito del territorio, che vivono degli incassi estivi".

A fornire il desolante quadro delle 250 sale giochi presenti nelle località turistiche del Veneto, da Caorle a Bibbione, Eraclea e Lignano, e di altre 250 presenti nei cinema e nei bowling della zona è il vice presidente vicario dell'associazione Sapar Andrea Lo Massaro, in un'intervista al telegiornale regionale.

A proposito delle attese linee guida per la riapertura dei locali, Lo Massaro poi afferma: "Noi ci aspettiamo di riaprire al pari di tutte le altre attività commerciali, siamo certi di poter garantire la sicurezza degli ambienti di lavoro in ogni fase dell'attività produttiva, e delle sale gioco che vengono fruite dalle famiglie.
Quindi ci auguriamo che il nostro governatore possa confezionare un provvedimento che ci veda partecipi alla fase di ripartenza, nessuno escluso, ma che possa essere anche un messaggio di riapertura nei confronti delle sale giochi delle regioni confinanti come il Friuli Venezia Giulia e l'Emilia Romagna. Siamo un tutt'uno".
 
Share