Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Regole Amusement, Minenna (Adm): 'Evitare proliferazione dei totem'

  • Scritto da Redazione

Nell'open hearing su Amusement e nuove regole tecniche, il Dg di Adm Marcello Minenna sottolinea importanza di evitare la proliferazione dei totem e di altri apparecchi illegali.

"Come sapete, con l'articolo 104 siamo riusciti a dare una regolamentazione per gli apparecchi senza vincita in denaro, settore che rischiava di entrare in un limbo, specie alla luce dell'emergenza Covid e del lockdown.
L'obiettivo è quello di evitare la proliferazione dei totem".

Queste le parole con cui il direttore generale dell'Agenzia delle dogane e dei monopoli, Marcello Minenna, ha aperto l'open hearing "Amusement - Nuove regole tecniche", in programma oggi, giovedì 26 novembre.

Al centro  l’elaborazione di nuove regole tecniche di produzione degli apparecchi senza vincita in denaro e dei parametri numerici per l’installazione di detti apparecchi nei punti di offerta del gioco pubblico e, anche, la regolamentazione amministrativa dei medesimi, che l’articolo 104 del decreto legge n. 104/2020 (cd. decreto Agosto) ha demandato proprio al numero 1 dell'Agenzia.

"Amo confrontarmi con l'industria, lo facciamo con tutti i settori.
Oggi abbbiamo la possibilità di un breve ma importante confronto. Lo faremo nuovamente più in là in modo da fare un fine tuning, cerchiamo di portare avanti questo settore nel rispetto delle regole e fare ciò che dobbiamo fare per il contrasto all'illegalità", conclude Minenna.
 
Le regole tuttora vigenti risalgono al 2005 e devono essere modificate tenendo conto dei rilevanti sviluppi tecnologici nel frattempo intervenuti ma anche della diversa sensibilità maturata nei confronti di specifiche tipologie di gioco, come risultante dalla motivazione inserita nella novella legislativa che impone di “garantire la prevenzione dei rischi connessi al gioco d'azzardo”.
 
Le nuove regole, come evidenziato anche dal Dg Minenna, saranno disegnate in modo da contrastare efficacemente la proliferazione dei cosiddetti "totem", dispositivi realizzati per sembrare apparecchi senza vincita in denaro o distributori di altri servizi (ad esempio di ricariche telefoniche) ma che dissimulano in realtà veri e propri apparecchi con vincita in denaro completamente illegali.
 
Il provvedimento, molto atteso da tutto il settore Amusement, definirà i requisiti delle singole tipologie di apparecchi previsti dall’articolo 110, comma 7 del Tulps, fissandone modalità di funzionamento, requisiti minimi, meccanismi di gioco, regole di certificazione e costituirà la base per un successivo decreto del ministro dell’Economia e delle finanze che definirà la base imponibile forfettaria per la relativa imposizione.
 
Adm ha avviato l'elaborazione del provvedimento, con l'obiettivo di adeguare le regole tecniche per renderle aderenti allo sviluppo tecnologico, garantire la prevenzione dei rischi connessi al gioco d'azzardo, contrastare la diffusione di apparecchi utilizzati per distribuire illegalmente vincite in denaro.
 
 
Share