Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Amusement, il grido degli operatori: 'Ora riapriamo in sicurezza'

  • Scritto da Redazione

Gli operatori del gioco senza vincita in denaro, ovvero dell'amusement, lanciano un appello video per chiedere la riapertura del loro settore, subito, e in sicurezza.

"Ora riapriamo in sicurezza".
Questo lo slogan dell'appello video lanciato dagli operatori del gioco senza vincita in denaro, il cosidetto "puro intrattenimento", alla luce della chiusura senza fine delle loro sale, parallela a quella dei locali con slot e Vlt e altrettanto drammatica.


Ad aprire il video (che si può vedere integralmente a questo link) sono le risate dei bambini un tempo ospiti, con le proprie famiglie, di queste sale, "spente" dal lockdown.

Infiniti giorni di silenzio, scanditi da uno sfondo nero interrotto solo dallo scorrere dei nomi dei mesi, ricordati dal presidente di Federamusement Confesercenti, Alessandro Lama: "A marzo 2020 siamo stati colpiti da un evento inaspettato, ci siamo organizzati, abbiamo fatto investimenti, abbiamo provveduto a mettere in sicurezza le nostre sale, per i nostri clienti - i bambini, le famiglie - per garantire a tutti il divertimento. Siamo ancora fermi.
Dobbiamo ricominciare a lavorare, certamente garantendo la qualità, la sanificazione, la salute dei nostri clienti. Ma dobbiamo cominciare a lavorare per non sparire senza avere la possibilità di rivedere i sorrisi dei nostri clienti.
Ora riapriamo in sicurezza!".

L'appello è stato sottoscritto è rilanciato da New Asgi, Faro games, Elmac, Memopark, Cogan, Harding trading, Deidem, Leisure group Italia, Arcade solution, Evolution game service, Fa.Bi, Games & drink, Gieffe videogames, M&G Master games, Pisport, Roberto Sport, Special game, Tecnoplay, Tridente.
 
Share