Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Rai: "Affari tuoi non istiga all'azzardo, avviata comunque indagine interna"

  • Scritto da Sm

“Il programma ‘Affari Tuoi’ è stato organizzato nella direzione di assicurare la massima trasparenza nello sviluppo del gioco; sotto tale profilo, ad esempio, è stato definito uno specifico regolamento”.

Lo sottolineano i dirigenti Rai, rispondendo all’interrogazione di Roberto Fico (M5S) che aveva sollevato dubbi sul programma, istigatore, a suo dire, di gioco d’azzardo. “Il programma è stato qualificato dal competente Ministero delle Attività Produttive come ‘gioco a premi’ e, quindi, ricade sotto una articolata disciplina di requisiti che è sottoposta alla approvazione dello stesso Ministero che è anche incaricato della successiva vigilanza, ai fini della tutela della pubblica fede, secondo indicazioni di legge assai stringenti. Ancora, le caratteristiche che connotano il programma sono le stesse di altri 73 Paesi, in nessuno dei quali sono state rilevate criticità sotto il profilo dell’istigazione al ‘gioco d’azzardo’. Il programma, come detto, rappresenta da anni un elemento decisamente strategico nella strutturazione del palinsesto della prima rete; al fine di evitare che i tentativi da tempo in atto di mettere in dubbio la regolarità del gioco possano incidere sui positivi risultati del programma, la Rai ha comunque ritenuto – fermo restando quando sopra detto – di avviare una indagine interna con l’obiettivo di dissipare qualunque possibile dubbio su un programma, come detto, strategico per il palinsesto di Rai Uno. Sotto il profilo economico, si segnala che il programma non rientra nell’ambito dei generi predeterminati di cui all’articolo 9 del Contratto di servizio 2010-2012: i relativi costi, pertanto, sono inseriti all’interno dell’Aggregato B (cui non sono attribuiti ricavi da canone di abbonamento) del conto economico redatto secondo lo schema di contabilità separata in coerenza con le previsioni del Testo Unico dei Servizi Media Audiovisivi e Radiofonici. Si riporta di seguito la tabella riepilogativa dei valori del bilancio 2013 redatto secondo lo schema della contabilità separata da cui emerge come i ricavi da canone siano integralmente attribuiti all’Aggregato A”.

 

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.