Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Lotterie, vendite mondiali su del 9,9%: la Cina supera l'Italia, ferma al +5%

  • Scritto da Redazione GiocoNews

Nel 2014, per l'intero anno le vendita delle lotterie mondiali sono cresciute del 9,9%, rafforzando il trend positivo del 2013, attestatosi sul 4,9%. L'aumento è stato ancora una volta trainato dalle performance dell'Asia-Pacifico e dall'America latina, che hanno registrato una crescita ininterrotta a due cifre nel corso degli ultimi sei trimestri. Una tendenza che non ha coinvolto il Nord America, e ha interessato in misura marginale i mercati europei e africani, dove si sono verificati solo lievi guadagni.

 

IN EUROPA - Nel Vecchio Continente le vendite nel 2014 sono cresciute in media del 5,1%, grazie ad un migliorato contesto economico generale, con un aumento del Pil dello 0,9% in tutta l'area dell'euro (EA18 paesi) e del 1,4% nei paesi EU28. Le performance migliori vengono da Szerencsejáték Zrt, in Ungheria (+ 24.8%), e Sazka a.s. in Repubblica Ceca (+ 15.2%), mentre la Grecia è a un +14.8%. Negli altri Paesi troviamo il +6.7% della polacca Totalizator Sportowy; Veikkaus Oy in Finlandia, Lottomatica in Italia e Francaise des Jeux in Francia si attestano invece sul +5%. In contrasto, le vendite delle lotterie spagnole sono state tutte in calo.


IN AMERICA LATINA - Le vendite nei Paesi latini sono aumentate del 23,2% e a guidarle è stata soprattutto l'Argentina Lotería Nacional Sociedad del Estado, che dal canto suo ha registrato una crescita del 26,8%. In Brasile, Caixa Economica Federal ha
toccato il 18,5%. Al contrario, Polla Chilena in Cile e Lotería National para la Asistencia Pública in Messico hanno avuto un 2014 più statico, con una leggera flessione.

 

ASIA E PACIFICO - Negli Stati con vista sull'Oceano Pacifico le lotterie hanno visto un aumento globale delle vendite del 15,6%: a fare la parte del leone la Cina, trainata dalla China Sports Lottery, con una crescita del 32,8% grazie alle vendite effettuate durante la Coppa del mondo di calcio in Brasile. La China Welfare lottery ha riportato un incremento delle vendite del 16,7% e con un fatturato di oltre 30 miliardi di euro nel corso degli ultimi dodici mesi è diventata di diritto la lotteria più importante al mondo per volume di vendite annuali, eclissando l'italiana Lottomatica, che ricade in seconda
posizione, appena davanti alla China Sports Lottery. In Australia la Lotterywest è stata pressoché stabile (+ 1,8%) mentre in Giappone la lotteria Takara-kuji ha registrato una lieve flessione.

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.