Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Gara Superenalotto, Sts: 'Niente canoni sui ricevitori'

  • Scritto da Redazione

Occhi puntati sulla manovra finanziaria e sul futuro assetto dei giochi numerici a totalizzatore con la definizione della norma che stabilirà i principi per la prossima gara.

"Da tempo chiediamo che il prossimo concessionario del gioco non  possa avere la possibilità di ribaltare sui ricevitori i costi della concessione attraverso l'addebito di canoni, così come già peraltro avviene per il gioco del Lotto ed i Gratta e Vinci" afferma Giorgio Pastorino, presidente nazionale Sts, il Sindacato Totoricevitori Sportivi, aderente alla Federazione Italiana Tabaccai, in relazione alla prossima manovra finanziaria al vaglio del Consiglio dei ministri di oggi, 15 ottobre.

 

"I canoni infatti - ha aggiunto Pastorino - erodono sensibilmente i margini fissi dei ricevitori e, nell'assicurare entrate certe e facili al concessionario, non incentivano lo stesso a sviluppare il gioco e la raccolta con conseguente danno per l'erario".

"Siamo pronti comunque ad ogni azione legale ed ad una lotta sindacale - conclude Pastorino - per sostenere il Governo e l'Amministrazione dei Monopoli nel respingere ogni pressione tesa a lasciare la possibilità di introdurre nuovamente gli odiati canoni e auspichiamo che Governo e Amministrazione pretendano dal concessionario, qualunque esso sia all'esito della gara, un impegno sul fronte della raccolta".
 
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.