Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Tar Lazio: 'No revoca concessione Lotto, pregiudizio per ricorrente'

  • Scritto da Fm

Il Tar Lazio accoglie istanza cautelare contro revoca concessione Lotto per mancato raggiungimento limite minimo annuo, udienza pubblica nel 2020.

Il Tar Lazio ha accolto l’istanza cautelare del titolare di una ricevitoria contro la revoca della concessione per la raccolta del gioco del lotto disposta dai Monopoli di Stato per il mancato raggiungimento, per gli esercizi 2017 e 2018, del limite minimo annuo di euro 20.658,28 “in considerazione del pregiudizio derivante alla parte ricorrente dall’esecuzione del provvedimento impugnato”.

I giudici quindi hanno fissato per la trattazione della causa l’udienza pubblica del 1° aprile 2020.

 

REVOCA DOPO VERSAMENTI IN RITARDO - Con due ordinanze, sempre in materia di Lotto, lo stesso Tar ha respinto le domande cautelari dei titolari di due ricevitorie per la revoca della concessione per la reiterata esecuzione dei versamenti relativi ai proventi del gioco “con consistente ritardo, rispetto al termine fissato ex lege indicato anche all’art. 2 del contratto accessivo alla concessione, previa deduzione dell’importo delle vincite pagate e dell’aggio spettante, senza fornire alcuna prova della riferibilità di detto ritardo a cause di forza maggiore, che ne potrebbero escludere la rilevanza”.

 

 

Di conseguenza, per i giudici amministrativi ricorrono “profili che legittimano la revoca con conseguente incameramento della cauzione, individuati nel citato art. 2”.

 

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.