Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Sale bingo, Ooss e aziende: 'Governo individui data di ripartenza'

  • Scritto da Redazione

Sindacati e aziende lanciano un appello unitario al Governo affinché valuti le ricadute della sospensione delle attività nelle sale bingo e individui con urgenza una data di ripartenza.

Il Governo valuti con attenzione le ricadute occupazionali e sociali della sospensione delle attività esercitate nelle sale bingo italiane e, soprattutto, individui con urgenza una data certa per ripartire. È questa la richiesta centrale dell’avviso comune sottoscritto, il 21 maggio, dalle organizzazioni sindacali Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs, con Fipe (Federazione Italiana Pubblici Esercizi) – Confcommercio, e le aziende concessionarie di Stato Milleuno Spa, Operbingo Italia Spa, Hbg Entertainment srl, Bingo Baldo srl, Allstarsrl, Cirsa Retail Srl.

Un avviso per chiedere che si individui urgentemente una data certa per la ripresa delle attività, nel rispetto dei protocolli di sicurezza approvati e condivisi, rendendo coerenti con le prospettive di riaperture le previsioni in merito all’accesso agli ammortizzatori sociali previsti per l’emergenza Covid19.

Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs hanno manifestato così, e ribadito, la propria preoccupazione per la situazione dei lavoratori che hanno dovuto sospendere le loro attività fin dall’8 marzo; lavoratori che dovranno continuare la sospensione, esaurendo così le prime 14 settimane di Fis, fondo integrativo salariale, entro metà giugno, senza la possibilità di ritornare al lavoro. Infatti, resta ad oggi incerta, in assenza della prospettiva di riapertura, la possibilità di poter usufruire prima del 1° settembre delle ulteriori 4 settimane di Fis previste dal Decreto Rilancio.
“Sottolineiamo inoltre – spiegano le tre sigle - il pericolo, sempre più grave e concreto, che con queste chiusure riemergano fenomeni di illegalità e di sicurezza nel settore dei giochi e che venga vanificato l’ingente impegno, di tempo e risorse, per la creazione di un intrattenimento sicuro, legale e responsabile con un impatto positivo sulla collettività”.

Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs sottolineano inoltre come, alla riapertura, il settore arriverebbe preparato. Infatti, in applicazione del Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del Covid-19, e per consentire il riavvio delle attività in assoluta sicurezza, le Parti hanno sottoscritto lo scorso 14 maggio un Protocollo d’intesa ad hoc riguardo le “Misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 nelle Gaming Hall Bingo”; un protocollo che prevede le azioni da intraprendere per prevenire o ridurre il rischio di contagio che saranno adottate da tutte le società coinvolte.

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.