Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

La sentenza del CdS su bar chiuso erroneamente per gioco d'azzardo

  • Scritto da Redazione

Il Consiglio di Stato nega risarcimento danni da parte del Comune a bar chiuso erroneamente per gioco d'azzardo dopo segnalazione dei Carabinieri.

 

Il Consiglio di Stato con una sentenza respinge l'appello del titolare di un bar per la riforma della sentenza del Tar Liguria che gli ha negato il risarcimento danni chiesto al Comune di Pietra Ligure (Sv) per la  sospensione per un mese della licenza in parola per la violazione dell’art. 110 Tulps, dopo che i Carabinieri, nel 1998, avevano sorpreso all’interno del locale alcuni avventori intenti a giocare a ramino. Una chiusura poi ridotta a due settimane, visto che il provvedimento comunale era stato nelle more sospeso causalmente dal tribunale amministrativo a causa dell’erronea individuazione della norma indicata nel provvedimento stesso (art. 110 Tulps invece dell’art. 86). 

 

Per leggere la sentenza clicca qui. (Il contenuto è visibile solo agli utenti registrati. Per scaricarlo è necessario registrarsi al sito, è semplice e gratuito, per farlo puoi cliccare qui. O, in alternativa, si può accedere direttamente attraverso il proprio profilo Linkedin, Facebook, Twitter o Google).  

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.