Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Ughi (Agisco): 'Periodo di rodaggio per green pass, pronti per settembre'

  • Scritto da Daniele Duso

'Ferragosto è stato un periodo di rodaggio', ha spiegato il vicepresidente di Agisco, 'offriremo il tampone per chi non è ancora in linea col piano vaccinale'.

La gente che pensa a muoversi all'aria aperta e il minor numero di eventi sportivi, così il green pass ha influito poco sulle sale gioco in questi giorni. "Come movimento nelle agenzie non possiamo dire di aver riscontrato un calo, quello di Ferragosto è sempre un periodo di stanca per il nostro settore". Così Maurizio Ughi, vicepresidente di Agisco, nello stilare per Gioconews un bilancio delle prime due settimane dall'entrata in vigore del green pass, con la festività del Ferragosto di mezzo. 

"Il post ferragosto è sempre stato un momento di calo di fatturato, e anche quello di quest'anno quindi possiamo dire che rimane nello standard di tutti i mesi di agosto. Peraltro è stato un periodo positivo, meteorologicamente parlando, con la gente che è stata invogliata ad uscire piuttosto che andare in un locale per giocare. Mettiamoci poi che ci sono stati pochissimi eventi, in questo periodo... Per noi si ricomincia da domani".

E si ricomincia con il green pass. "Sì, e noi siamo pronti. Se un aspetto positivo c'è stato è stato quello di aver potuto svolgere un periodo di rodaggio nei momenti di minor affluenza. Il nostro personale ha potuto studiare le varie norme, le varie applicazioni, e tutti i passaggi tecnici delle verifiche. Ora possiamo dire di essere pronti, da domani si riprende, e più ancora da settembre, dopo la chiusura del calciomercato. Nel frattempo abbiamo già avuto il controllo dei Nas (che in Toscana controllano il rispetto di tutti i requisiti dei punti vendita) e devo dire che ci hanno fatto pure i complimenti".

Pronti per tornare alla normalità, dunque? "Certo, purché sia la normalità di qualche tempo fa, quella prima di tutte le critiche che sono piovute addosso al nostro settore. Io sono convinto che dal mese di settembre, quando partirà di nuovo l’attività, tutti i nostri clienti avranno la possibilità di tornare tranquillamente in agenzia".

Nessun problema dunque con l'introduzione del green pass? "Le legge è chiara: chi non ha il vaccino non entra, ma noi già da tempo abbiamo consigliato ai nostri clienti di fare il vaccino, non solo per poter continuare a giocare. Il nostro è un settore che ha dimostrato di essere necessario, i clienti ne sentivano la mancanza. Perché è vero che esiste anche internet, ma internet, il gioco online e i social, dove ognuno sta per conto suo, non offrono la stessa cosa. Nei nostri negozi i clienti si ritrovano anche per fare una chiacchierata su un tema leggero, ma ben preciso".

Non teme che molti clienti senza vaccino o con poca dimestichezza con la tecnologia si perderanno? "Siamo pronti ad aiutarli", spiega Ughi, "così come abbiamo fatto finora offrendo il tampone gratis a chi ci dimostrava di aver già fatto la richiesta e aver ottenuto la data del vaccino. Per questo abbiamo sottoscritto un accordo specifico con molte farmacie vicine ai nostri punti vendita. Perché è evidente che tanti clienti, per i più svariati motivi, ci stanno mancando, ma dalle informazioni raccolte posso dire che è solo questione di tempo: anche loro hanno dimostrato la voglia e la volontà di andarsi a vaccinare".

Share