Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Gioco e comuni: l'importanza del dialogo e del confronto, la replica del direttore di GiocoNews.it ad As.Tro

  • Scritto da Alessio Crisantemi

Egregio Direttore Generale, accolgo con piacere la sua replica rispetto all’idea di ipotizzare un’applicazione di federalismo fiscale al comparto del gioco lecito da noi proposta e da lei discussa e analizzata nel merito nell'articolo odierno. Lo scopo dell’editoriale era proprio quello di invitare a una riflessione approfondita, e perché no a un dibattito, su questa materia, nel tentativo di sensibilizzare la politica (e, volendo, anche l’opinione pubblica) sulla sostenibilità del comparto che dovrebbe (e potrebbe, ancora oggi) essere visto come una risorsa per lo Stato e quindi anche per gli Enti locali. Risorsa, si badi, non solo economica, come purtroppo ci si riduce a considerare ogni realtà al giorno d'oggi, ma anche, e soprattutto, in chiave di sicurezza pubblica, quale baluardo della legalità. Da utilizzare, come spiegato nel nostro articolo, anche in chiave di recupero del sommerso e quindi, ancora una volta, con valenza ulteriore in termini economici. Su questo volevamo porre l’accento, e lo abbiamo fatto, rispetto a una tematica non ancora affrontata nel livello di dettaglio che meriterebbe, provando a spiegare che le richieste dell’industria e le proposte più volte avanzate, non sono utopistiche né tanto meno distanti dalle esigenze del paese e degli stessi Enti locali, ma al contrario, si inseriscono alla perfezione nell’attualità politica e nel dibattito già avviato dal governo con i territori.


Per questa ragione, riguardo alle sue preoccupazioni sulla eventuale gestione federale del gioco lecito, mi trova perfettamente d’accordo. Come pure mi sento di sposare appieno la sua provocazione sullo “scandalo” che dovrebbe suscitare il fatto che, ancora oggi, la totalità delle entrate erariali provenienti dei giochi finisca nel calderone generale dello Stato. Ed è proprio lì che l’editoriale puntava il dito e tentava di posizionare la lente di ingrandimento. In una sorta di appello al buon senso che la sua associazione, evidentemente, ha saputo cogliere  con la saggezza dei più attenti lettori e la solita puntualità che da sempre ne contraddistingue l’operato.
Ringraziandola per l’opportunità di approfondimento suscitata dal suo articolo odierno
Un cordiale saluto
Alessio Crisantemi
Direttore responsabile GiocoNews.it

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.