Logo

Gdf Cuneo: evasione fiscale per un'azienda di slot di Mondovì

La Gdf di Cuneo contesta a un'azienda di slot di Mondovì evasione fiscale per circa 200mila euro.

Prosegue l’attività dei finanzieri della Compagnia di Mondovì (Cuneo) in materia di prevenzione e contrasto ai fenomeni illeciti che interessano il settore dei giochi e delle scommesse. Con lo scopo di contrastare l’evasione dell’imposta sulle scommesse gli ispettori hanno concluso un’articolata verifica fiscale nei confronti di una società del monregalese che esercita l’attività di fabbricazione e noleggio di apparecchi da gioco e intrattenimento (apparecchi idonei per il gioco lecito di cui all'articolo 110, commi 6 e 7 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza). All’esito dell’attività le Fiamme Gialle hanno contestato ai responsabili dell’azienda redditi non dichiarati e/o non deducibili per oltre 200.000 euro e Irap dovuta per circa 20.000 euro.

 

"L’attività del Corpo nello specifico settore è diretta al contrasto dell’evasione fiscale commessa dagli operatori che agiscono nel particolare comparto tutelando il mercato affinché gli operatori onesti non subiscano la concorrenza sleale di coloro che non rispettano le regole", si legge in una nota della Finanza.
© Copyright 2017 GiocoNews.it powered by GNMedia s.r.l. P.iva 01419700552. Tutti i diritti riservati.