Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Lotta al Gap, As.Tro: 'Cercare soluzioni condivise da tutti'

  • Scritto da Redazione

Istituzioni e forze dell'ordine a confronto a Zocca (Mo) su prevenzione di Gap e gioco illegale grazie ad As.Tro e azienda Modena Giochi Giuliani.

Si è tenuto ieri, mercoledì 17 aprile, nella sala consiliare del Comune di Zocca, in provincia di Modena, un incontro informativo, riservato a forze dell’ordine e amministratori locali, dal titolo “Gioco pubblico con vincita in denaro: normativa, modalità di accertamento e prevenzione della dipendenza”, organizzato da As.tro in collaborazione con l’azienda Modena Giochi Giuliani.

"L’evento - spiegano gli organizzatori - rientra in un progetto di collaborazione tra gli operatori della filiera del gioco lecito aderenti ad Astro e le istituzioni, il cui intento è quello di sensibilizzare e informare sulle criticità del gioco sul territorio nonché prevenire le forme di gioco illegali ed incontrollate".
 
Presenti all'incontro la dottoressa Rita Borghi, referente ufficio di piano Terre di Castelli e il dottor Renzo Marzola, psicologo e responsabile dell'Unità Operativa semplice dipendenze patologiche del Comune di Vignola, in provincia di Modena, che ha dichiarato al termine dell'incontro: "Abbiamo presentato la riformulazione su scala locale del piano regionale sul contrasto al gioco d'azzardo patologico.
 
Sono stati stanziati dei fondi per il territorio ed è stato costituito un gruppo di lavoro per il monitoraggio degli interventi effettuati.
 
L'occasione è nata da un incontro con il sindaco di Zocca, Gianfranco Tanari: il progetto è poi stato portato a termine con molta soddisfazione. Ringraziamo tutti i partecipanti al corso di informazione per l'accoglienza ricevuta e compatibilmente con le esigenze dell'amministrazione locale e, sentiti i vari direttori sanitari, si auspica la continuazione di tali momenti di confronto".
 
Per l'associazione Astro, era presente Claudio Bianchella, già funzionario Adm Marche e membro del Centro Studi: "Siamo al secondo evento del genere, un convegno più che un corso informativo con un format davvero interessante. Riteniamo fondamentale il confronto che stiamo portando avanti tra la filiera del gioco lecito, gli enti locali e il dipartimento della salute per cercare soluzioni che possano essere condivise da tutti. Un ringraziamento particolare va al sindaco di Zocca per la disponibilità dimostrata e l'ospitalità nei locali del Comune".
 
Roberto Giuliani, di Modena Giochi (nella foto) conclude: "Siamo molto soddisfatti di essere riusciti a mettere insieme, per la prima volta in Emilia Romagna, l'associazione Astro con i dipartimenti sanitari locali. Ci siamo resi conto che stiamo lavorando insieme a un obiettivo comune: la tutela della salute dei giocatori".
 
L’evento testimonia la volontà delle aziende rappresentate da As.Tro di affiancare le istituzioni, con l’auspicio che la sinergia tra operatori legali ed Istituzioni possa dar luogo ad un progetto efficace per contrastare le varie criticità collegate al gioco, tutelando – allo stesso tempo – l’industria del gioco lecito che rimane l’unico presidio di legalità sul territorio.

 

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.