Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Cairoli (Lottomatica): ‘Necessaria riforma sostenibile del settore’

  • Scritto da Ac

Alla presentazione del Rapporto di Sostenibilità 2018 di Lottomatica, l'Ad Fabio Cairoli ribadisce impegno per riforma del gioco e razionalizzazione offerta.

Roma - Riformare il comparto del gioco e razionalizzare l’offerta, rendendola pienamente sostenibile. È l’obiettivo e l’auspicio di Lottomatica, ribadito dall’amministratore delegato del gruppo, Fabio Cairoli, aprendo la presentazione del Rapporto di Sostenibilità 2018 oggi, 4 luglio, a Roma.

 

“Sul gioco si sono dette per anni tante cose, troppe, spesso fuorvianti se non addirittura sbagliate - aggiunge - Il gioco pubblico rappresenta una straordinaria operazione di legalizzazione ed emersione compiuta dallo Stato in maniera straordinaria, impeccabile, utile allo Stato e alla comunità. Dovremmo ricordare quello che c’era prima dell’industria del gioco lecito, come stimò la Commissione di indagine del Senato che nel 2003 registrò la presenza di oltre 600 mila videpoker sul territorio. Ma bisognerebbe anche tenere conto, parlando di gioco, del semplice fatto che esiste e da sempre una forte domanda di gioco che già da se giustifica la presenza di un’offerta legale”, sottolinea Cairoli.
 
 
Secondo l'Ad “bisognerebbe anche ricordare come il sistema di regole adottato dal nostro Paese, soprattutto per quanto riguarda il settore online e delle scommesse, è considerato un modello di riferimento a livello internazionale e preso a riferimento anche da quei paesi che non hanno ancora regolamentato l’offerta e lo stanno facendo in questo momento. Con questa operazione di legalizzazione inoltre lo Stato italiano ha compiuto una messa in sicurezza del mercato, generando nuove entrate e soprattutto creando posti di lavoro. Non viene mai spiegato, purtroppo, che gli italiani erano soliti giocare già prima, solo che il loro denaro andava a finire in un mercato nero mentre oggi diventa patrimonio del Paese”.
 
 
“Oggi gli apparecchi presenti sul territorio sono circa 320mila a livello complessivo - aggregando le diverse tipologie - in seguito alla riduzione eseguita dal Legislatore e forse sono ancora troppe. Ma come operatori insieme ad altri player del mercato abbiamo più volte chiesto e sollecitato un tavolo di lavoro e di confronto per individuare un percorso di sostenibilità che possa garantire adeguati livelli di presenza e di offerta di gioco. Ma questo non può essere fatto attraverso restrizioni, limitazioni e interventi punitivi, magari di singoli territori, come invece avviene ormai quotidianamente”.
“La vera dignità - spiega l’Ad Lottomatica, richiamando le più dura tra le recenti leggi ‘anti-gioco’ - non si conquista con tratto di penna o con una legge ma si costruisce e si ottiene con un percorso comunque, un lavoro serio e continuo e una partecipazione di tutti i soggetti”.
 
 
"SERVE UN TAVOLO DI CONFRONTO" - Per poi aggiungere: “Una rete distributiva che offre prodotti di Stato deve inevitabilmente essere tutelata e salvaguardata. Quello che sta avvenendo in molte regioni, come il Piemonte e non solo, dove ci sono limitazioni forti degli orari e dei luoghi del gioco, significa impedire agli operatori di esercitare il proprio lavoro e ai giocatori di utilizzare prodotti legali portandoli a cercare il contrario. Per questo siamo convinti che serva un tavolo di confronto orientato alla razionalizzazione del settore, che preveda anche una distinzione e specializzazione dei punti vendita.
Rispetto al divieto di pubblicità e all’imminente stop delle comunicazioni dovuto al Dignità comporta dei rischi notevoli per i consumatori e non solo. Perché spegnere un prodotto legale, significa dare risalto a quello illegale e questo non possiamo assolutamente permettercelo.
È fondamentale consentire al giocatore di distinguere il prodotto legale da quello illegale per questo è da auspicare un’armonizzazione a livello globale delle politiche sulla pubblicità visto che esigenze simili si sentono anche in altri Paesi. Ma il legislatore e la politica hanno già ricevuto informazioni sulla pericolosità di questo tipo di approccio e le criticità espresse anche all’esterno ma l’approccio è stato sempre ostile nei confronti del settore fin da subito e questo intervento ne è una conseguenza. Purtroppo l’attuale contesto politico è molto poco dialogante”.
 
 
IL RAPPORTO DI SOSTENIBILITÀ – Il Rapporto presentato oggi a Roma evidenzia l'impegno di Lottomatica nel promuovere “la Responsabilità sociale d’impresa, nel rispetto dei valori che guidano i comportamenti dell’organizzazione: passione, responsabilità, autenticità, collaborazione e innovazione”.
Lottomatica attribuisce importanza fondamentale alla sicurezza e alla protezione dei prodotti, dei processi e dei clienti, attraverso programmi finalizzati a rafforzare il rapporto di fiducia con gli stakeholder.
“Il gioco responsabile è un elemento centrale nella strategia di sostenibilità di Lottomatica, promossa a tutti i livelli dell’organizzazione, con l’obiettivo di garantire la tutela del giocatore mediante progetti focalizzati su tre direttrici: prevenzione del gioco minorile; prevenzione del gioco eccessivo; supporto ai giocatori problematici”, si legge nella presentazione del Rapporto.
“Il match-fixing rappresenta una delle maggiori minacce per lo sport contemporaneo poiché ne danneggia l’immagine mettendo a rischio l’integrità e l’imprevedibilità delle competizioni e nuocendo anche ai giocatori a causa dell’alterazione del risultato. Per contrastare il fenomeno delle scommesse illegali, Lottomatica ha implementato uno specifico processo di prevenzione, identificazione e gestione, sviluppando internamente un’applicazione per l’identificazione di potenziali frodi sportive”.
Le persone sono il principale motore del successo di Lottomatica. “Per questo l’azienda promuove un clima positivo, investe nel valore della diversità, conduce programmi d’inclusione e progetta coinvolgenti esperienze di volontariato.
Per la prima volta, nel 2018, Lottomatica ha aderito alla Global Giving Week, la settimana dedicata al volontariato, con la collaborazione di 25 organizzazioni non governative e l’adesione di quasi 300 colleghi. Inoltre, genitori e figli, hanno partecipato al Digital Day, giornata di formazione congiunta su temi sensibili quali cyber security, cittadinanza digitale e digital detox”.
Lottomatica, inoltre, “è da sempre guidata da un’innata passione per l’innovazione, grazie alla quale sviluppa prodotti all’avanguardia e dà vita ad una costante Digital transformation per i clienti e la comunità. L’integrazione tra mondo fisico e digitale è al servizio dei clienti e degli oltre 90.000 punti vendita in tutta Italia.
Con il progetto 'Idee vincenti', Lottomatica ha ideato una 'Call4Ideas' gratuita e aperta a chiunque presenti progetti imprenditoriali innovativi finalizzati a favorire la fruizione, tutela e valorizzazione del patrimonio culturale Italiano. In partnership con Campus Party, invece, Lottomatica ha organizzato un hackathon, un evento dove giovani talenti sono stati chiamati a sviluppare soluzioni e prototipi innovativi”.
Essere parte della comunità per Lottomatica significa anche sostenere progetti nell’interesse della collettività. “Con il progetto 'Vincere da grandi', in collaborazione con il Coni, Lottomatica continua ad offrire un’esperienza sportiva, educativa ed emotiva ai giovani che vivono in ambiti territoriali difficili, affinché lo sport diventi uno strumento di inclusione sociale attraverso l’erogazione di un servizio sociale alle comunità locali.
Il patrimonio culturale e artistico italiano ha bisogno di essere conservato e valorizzato e Lottomatica, proprio per questo, ha scelto di sostenere numerosi progetti che rispondono ad esigenze concrete della collettività come l’illuminazione della Sagrestia nuova alle Cappelle medicee a Firenze. Progettata da Michelangelo, la Sagrestia è tornata a risplendere grazie al progetto d’illuminazione, manutenzione e restauro promosso dai Musei del Bargello in partnership con Lottomatica”.
 
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.