Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Gioco, controlli a tappeto: sale illegali a Catania e a Civitanova Marche

  • Scritto da Redazione

I controlli della Polizia di Stato svelano sale gioco illegali a Catania e a Civitanova Marche, denunce per danneggiamento e molestie a Trieste. Ad Asti nessuna irregolarità.

Giornate di controlli in varie parti d'Italia da parte della Polizia di Stato in vari locali con offerta di gioco, regolari e non.

Scoperti una sala scommesse abusiva a Catania e un circolo culturale con slot e tavoli verdi a Civitanova Marche (Mc).

CATANIA, 70MILA EURO DI SANZIONI - Sanzioni amministrative per un importo complessivo di 70mila euro: le hanno elevate gli agenti della Squadra Amministrativa del Commissariato Centrale di Catania a seguito di un controllo di un esercizio pubblico ubicato nel cuore del rione San Cristoforo.

“L’attività di accertamento permetteva di individuare in quello che, appariva essere un centro di raccolta di scommesse regolare e legale, una ben attrezzata sala scommesse abusiva con lo svolgimento di attività di raccolta ed intermediazione di scommesse, in totale assenza delle autorizzazioni necessarie”, si legge in una nota della Polizia.

“All’interno dei locali venivano rintracciati anche due clienti intenti a giocare quindi ad effettuare scommesse online sul conto di gioco personale del titolare nonché gestore, che con l’ausilio di una donna, esercitava abusivamente l’attività di intermediario”.
Le forze dell'ordine hanno sequestrato due postazioni Pc complete di stampanti termiche utilizzate per la connessione e stampa delle ricevute di gioco, sette postazioni Pc, destinate al pubblico, per consentire il gioco a distanza su piattaforme censurate dai Monopoli di Stato.
L’attività è stata interrotta con la chiusura della stessa e il sequestro dei locali, oltre che di quote di denaro provento delle scommesse illecite. I due soggetti identificati, sono stati segnalati all’Autorità giudiziaria competente per concorso nell’attività di raccolta, intermediazione e trasmissione di scommesse su eventi sportivi svolta abusivamente.
 
 
CIRCOLO CULTURALE “FUORILEGGE” A CIVITANOVA MARCHE - A Civitanova Marche(Mc) invece la Polizia ha scoperto un circolo culturale che nascondeva al suo interno una sala da gioco abusiva con tanto di tavoli da gioco dotati di panno verde e due slot machine. Gli apparecchi slot, funzionanti e collegati solo alla rete elettrica, erano privi di etichetta del produttore e consumatore, del nulla osta per la messa in esercizio dei Monopoli di Stato e del collegamento telematico, quindi sono stati sequestrati.
A carico del gestore poi è stata riscontrata anche una documentazione incompleta.
 
 
 
TRIESTE, VIOLENZE IN SALA SLOT – A Trieste la Polizia di Stato ha denunciato per danneggiamento un uomo che, arrabbiato per aver perso alle slot machine, ne ha danneggiata una all’interno di un esercizio commerciale sito nell’Autoporto di Fernetti, infrangendo con una serie di pugni il vetro dello schermo e ferendosi a un dito della mano.
In un’altra sala slot un avventore ha importunato ripetutamene una dipendente e ha recato disturbo agli avventori. L’uomo è stato sanzionato amministrativamente per ubriachezza.
 
 
 
CONTROLLI SENZA ESITI AD ASTI - Nei giorni scorsi il personale della Questura di Asti ha intensificato i controlli negli esercizi pubblici al fine di verificare la regolarità rispetto alla normativa inerente le sale giochi/scommesse ed il rispetto di quella a tutela dei potenziali giocatori da forme di Gap, con la collaborazione della Guardia della Guardia di finanza e di dipendenti dell’Agenzia dei Monopoli e con utilizzazione di software particolari per l’estrapolazione in tempo reale dei dati presenti all’interno delle macchine da gioco.
In particolare sono stati controllati: sei sale giochi/scommesse, 34 persone giocatori (di cui 7 con precedenti di polizia), 70 Awp e 74 Vlt, 62 apparecchi da gioco (Vlt e Awp) in diretta con personale dell’Agenzia dei Monopoli. Non sono state riscontrate irregolarità ma tali controlli continueranno nei prossimi giorni ad Asti e Provincia.
 
 
CAMPOBASSO, 14 GESTORI DIFFIDATI – Mirati servizi di controllo in materia di giochi e scommesse anche a Campobasso, dove gli agenti della Squadra amministrativa della Questura, hanno effettuato verifiche in 14 attività: i proprietari delle stesse sono stati diffidati al rispetto delle prescrizioni contenute nella licenza di polizia ed informati circa l’ampia diffusione degli avvisi predisposti dall’Asrem per contrastare la dipendenza da gioco d’azzardo.   
 
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.