Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Castaldo (Microgame): ‘Multicanalità è già realtà e una risorsa’

  • Scritto da Ac

Marco Castaldo, amministratore delegato di Microgame, interviene al convegno di Gioco News dedicato al futuro del gaming tra online e retail ospitato dalla fiera Enada di Roma.

Roma - “Di multicanalità si parla da tempo, nel nostro settore, e anche se il traguardo del cosiddetto omnichannel può apparire per certi versi ancora distante per molti operatori, non significa che non si sia fatto nulla. Anzi, al contrario, sono in atto molteplici cambiamenti e nuovi sviluppi che stanno creando nuove opportunità”.

A parlare è Marco Castaldo, amministratore delegato di Microgame, intervenendo al convegno di Gioco News dedicato al futuro del gaming tra online e retail ospitato dalla fiera Enada di Roma oggi, 9 ottobre.

 

Microgame, che ha sempre puntato sulle integrazioni tra gioco fisico e online, vede inevitabilmente nella multicanalità una sfida imperdibile per gli operatori. “Se guardiamo quello che sta avvenendo sul mercato - aggiunge - vediamo che gli operatori online che stanno entrando sono soggetti qualificati - e ciò conferma il livello di grande qualità del mercato italiano - e molti di loro stanno cercando sinergie sul territorio”.
 
Riguardo alla restrizione imposta dal decreto Dignità rispetto alla pubblicità del gioco, Castaldo parla anche qui di “grande opportunità offerta proprio dalla multicanalità, che permette e inevitabilmente favorisce questa integrazione tra gli operatori e tra i due canali valorizzando e rendendo strategica la rete di affiliazione a terra”.
 
Il numero uno di Microgame sottolinea anche la sfumatura - non banale - di una certa azione di “democratizzazione” operata sul settore dal decreto Dignità visto che prima del “ban” totale della pubblicità il mercato era drogato da un eccesso di promozione dei grandi big del settore che investivano capitali immensi in pubblicità mettendo all’angolo i soggetti più piccoli”.
 
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.